Design industriale Zanussi: la storia e le peculiarità

27 Ottobre 2016

PORDENONE. Va diritto al cuore delle mostra “Elettrodomesticità, Design e innovazione nel Nord – Est da Zanussi a Electrolux” in corso in galleria Bertoia nell’ambito del centenario Zanussi/Electrolux, l’appuntamento di venerdì 28 ottobre alle 18 a palazzo Montereale Mantica di Pordenone. Relatori la giornalista, critica e docente Anty Pansera – tra i massimi esperti e studiosi di design in Italia, che vuole portare la mostra pordenonese alla Triennale di Milano – e Roberto Pezzetta, dal 1982 responsabile dell’Ufficio Disegno Industriale della Zanussi e dal 2002 al 2005 Creative Design Director del Gruppo Electrolux, fresco di Compasso d’oro alla carriera.

Roberto Pezzetta

Roberto Pezzetta

In dialogo tra loro – con la moderazione di Angelo Bertani – faranno dunque un excursus storico e critico sulle peculiarità del disegno industriale del gruppo Zanussi/Electrolux, visto sia dall’interno che dall’esterno, inquadrandolo nella storia dell’azienda e nella storia del design a livello nazionale e internazionale. Saranno prese in esame le figure cardine del settore design di un’azienda che si è sempre contraddistinta per la volontà di cercare cose nuove, sperimentare nuove vie, spesso tracciando sentieri poi percorsi da altri.

Il primo fu Gino Valle, che segnò, come designer, gli anni dal ’54 al ’58: egli sentì la necessità di considerare l’elettrodomestico, non come a se stante, ma come parte dell’ambiente complessivo della cucina. Con Gastone “Bepi” Zanello nel 1958 nacque l’Ufficio Disegno Industriale Zanussi e la nuova attenzione al nascente mondo dell’incasso. Nel 1976 – come ricorda Roberto Pezzetta – Lamberto Mazza, dopo i tanti premi ricevuti convocò l’Ufficio affermando: “Siete bravi e abbiamo molte soddisfazioni, ma voglio di più. Non posso mandarvi all’Università, dunque vi porto qui il professore”. E coinvolse Andries Van Onck, e il suo studio, che diedero vita al progetto Family Line per creare una coordinazione estetica tra i tanti marchi del gruppo.

wizards-black-e-silver-il-frigo-diventa-scultura-con-pezzettaNel 1982 la responsabilità dell’Ufficio Disegno Industriale fu data a Roberto Pezzetta, che diede un vero e proprio scossone a un mercato, quello degli elettrodomestici, a diagramma piatto, fatto di scatole bianche e noiose. Lo fece con il suo frigorifero “scultura” nero a forma di torretta con tanto di cuspide e bandierina rossa in cima. Con l’acquisizione da parte di Electrolux di molti altri gruppi industriali si fusero più percorsi di alto livello nel campo del design, a partire dal primo vero ufficio disegno industriale dell’Aeg nel 1907, senza dimenticare la storia Electrolux che nel 1939 ebbe come consulente Raymond Loewy, e poi molte altre figure importanti nell’ambito del design, fino ad arrivare all’ Electrolux Industrial Design Center Europe che ebbe sede a Pordenone fino a poco tempo fa e Roberto Pezzetta che diventa direttore creativo per il design a livello mondiale, esempio di creatività italiana nel mondo.

Condividi questo articolo!