Dedica a Hisham Matar apre domani con l’intervista

20 Novembre 2020

Hisham Matar (Foto Basso Cannarsa)

PORDENONE. Sarà Benedetta Tobagi, scrittrice, giornalista, docente, autrice di progetti didattici sulla storia del terrorismo, a condurre l’intervista a Hisham Matar (premio Pulitzer 2017 per il libro “Il ritorno. Padri e figli e la terra fra di loro”), che sabato 21 novembre, alle 16.30, inaugurerà l’edizione online del festival Dedica 2020, versione obbligata a causa dell’emergenza sanitaria. Un dialogo a distanza fra lo scrittore inglese di origine libica, a Londra, Tobagi a Milano e il direttore artistico di Dedica Claudio Cattaruzza a Pordenone, nel convento di San Francesco, dove è stata registrata la serata, con traduzione simultanea dell’autore.

Un’occasione per scandagliare in profondità l’opera di Matar, esplorare la sua poetica e il fil rouge che percorre i suoi libri. Tobagi è inoltre autrice della lunga intervista dal titolo “Siamo tutti esuli” che costituisce il nucleo centrale della monografia “Dedica a Hisham Matar”, pubblicazione con la quale l’associazione Thesis, che organizza Dedica, suggella ogni edizione e che per ora è disponibile nella sede del festival, in piazza della Motta, a Pordenone e nella sezione “shop” del sito www.dedicafestival.it

Sempre sabato, alle 21, sarà messo a disposizione del pubblico un altro importante appuntamento del festival: la lettura teatrale tratta dal romanzo da un altro best-seller di Matar “Anatomia di una scomparsa”, creata e interpretata dall’attore e regista Mario Perrotta, registrata “live” sempre nel convento di San Francesco.

Tutti gli appuntamenti, che proseguiranno ogni giorno fino al 24 novembre, sono diffusi gratuitamente via Facebook e YouTube (Dedica festival Pordenone). Info: www.dedicafestival.it, 0434 26236

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!