Debutta a Trieste MareInFvg Prove, incontri e test x tutti

20 Maggio 2022

TRIESTE. Venerdì 20 maggio prenderà il via la prima edizione di MareInFvg, la festa del mare che fino al 23 maggio animerà piazza Ponterosso a Trieste con un fitto calendario di incontri, attività, laboratori e dimostrazioni aperti a tutti. La manifestazione è ideata da mareFvg, il cluster regionale delle tecnologie marittime, con la co-organizzazione del Comune di Trieste e il supporto di tutti gli attori regionali che a vario titolo operano con il mare.

Scienza, tecnologia, arte, sport, professioni, coscienza ambientale, enogastronomia, turismo tra i temi trattati nella quattro giorni dedicata al mare. L‘evento si svolgerà sabato 21 e domenica 22 maggio con un programma di 20 appuntamenti a ingresso gratuito interamente dedicato al pubblico (da 0 a 99 anni) e nelle giornate del 20 e 23 maggio con due eventi – “Next Maritime Technologies Day 2022” e “Robotima” – per il mondo delle imprese e degli amministratori dei territori. Le attività si svolgeranno in tre postazioni: le dimostrazioni in acqua si terranno nelle aree del canale di Ponterosso (Sea) e in una vasca appositamente allestita (Pool), i laboratori avranno luogo nei gazebo e infine l’Arenamare, una tensostruttura con palco e posti a sedere, ospiterà incontri e conferenze.

La presidente prof.ssa Maria Cristina Pedicchio di mareFvg, punto di riferimento per il settore delle tecnologie marittime nel Fvg, un insieme di imprese, università, centri di ricerca, enti di formazione, che condividono la volontà di essere più competitivi assieme: «MareinFvg è anche occasione per offrire anticipazioni del calendario di eventi dell’imminente stagione estiva che coinvolge l’intero litorale regionale con l’intento di sottolineare ed esaltare i forti legami che la regione ha con il mare e con la volontà di voler coinvolgere un ampio pubblico di cittadini dando loro la possibilità di acquisire nuove informazioni e conoscenze».

In particolare, nelle giornate di sabato 21 e domenica 22 maggio grandi e piccini potranno cimentarsi, a partire dalle 10 e fino alle 19 nelle molteplici attività in programma. Sabato 21 maggio si inizierà con le letture e il laboratorio per i bambini (0-6 anni) a cura di Nati per leggere Fvg e Mini Mu e con la possibilità offerta da LibRibelli di consultare libri e averne in regalo salendo sul furgoncino “Drago di zio Giò” (10-11:30). Si scopriranno inoltre l’importante attività dei subacquei dell’Amp Miramare per verificare la presenza di esemplari di Pinna Nobilis nel Canal Grande di piazza Ponterosso – osservando la loro immersione e ascoltando dalle loro voci le caratteristiche del loro lavoro (10.11:30) – e i segreti delle barche in lino potendone osservare un esemplare grazie a Northern Light Composites e il Team velico Università di Trieste (11:30-13:00).

Nel pomeriggio, un mini trofeo amichevole di canoa polo mostrerà le caratteristiche di questo sport (14:30-17:30). L’associazione IoDeposito introduce l’artista Claudio Beorchia, autore di un’opera realizzata in collaborazione con Monte Carlo Yachts (oggi Beneteau Group Italia), spiegherà quale sia il suo approccio artistico per esaltare la tecnologia da un punto di vista non tecnico (15-16). Al termine della presentazione, si svolgerà una passeggiata artistica della durata di un’ora. Grazie al Cnr e all’Università di Zagabria il pubblico potrà inoltre osservare dei robot marini in azione nel canale (15-18). Il sommozzatore triestino Adriano Morettin, autore di scatti pluripremiati, introdurrà il pubblico al mondo della fotografia subacquea in un incontro a cura di MareNordEst. Chi lo desideri potrà portare con sé la propria attrezzatura fotosub per provare a fare alcuni scatti dal bordo della piscina allestita in piazza (16-17).

L’esperienza del curatore di MareDireFare Lorenzo Peter Castelletto e dell’artista Elisabetta Milan aiuteranno a scoprire i segreti dell’ambiente marino in un dialogo tra Arte e Scienza grazie a Wwf – Amp Miramare, Ogs e MareVivo Fvg (17-18). A cura di Atena, l’incontro sulla metamorfosi delle navi passeggeri, comunemente chiamate “navi bianche”, da puro mezzo di trasporto a nave da divertimento.

Domenica 22 maggio, a partire dalle 10, mentre si svolge la dimostrazione canoa polo, a cura della squadra del Circolo Marina Mercantile “Nazario Sauro”, si potrà provare una canoa accompagnati da un istruttore mentre i più audaci, grazie al Comune di Lignano Sabbiadoro, potranno cimentarsi con il Sup elettrico (10-13). Nel primo incontro della giornata, “Il mare ci parla: scopriamo come raccogliamo informazioni dal mare”, i ricercatori dell’Ogs presenteranno quattro strumenti utilizzati per raccogliere informazioni dal mare utilizzate a beneficio dei cittadini (10-11:30). A seguire “Andare per mare a impatto zero”, un confronto a cura dello Yacht Club Adriaco, su come è cambiata la realtà velica dal punto di vista ambientale.

Nel pomeriggio l’appuntamento con il Tenente di Vascello Fabio Cassone della Guardia Costiera su “La sicurezza nel Golfo di Trieste siete voi” (15 – 16) e “Un drone marino dalle Svalbard al Fvg”, video e immagini mozzafiato con la testimonianza di Massimo Caccia (Cnr) che ha guidato la prima sperimentazione al mondo di un robot marino autonomo tra i ghiacci (16-17). Con “Vieni a pilotare un robot marino!” il pubblico potrà conoscere i robot marini Swamp! grazie ai ricercatori dell’Università di Zagabria e Massimo Caccia (Cnr) (15-18). In chiusura “Ribaltamento: la sicurezza un gioco di pesi!” il laboratorio pratico, a cura di mareFvg (6-10 anni e 11-13 anni), dedicato alla comprensione della stabilità delle navi, cioè di come la posizione del carico influenzi l’assetto del mezzo (17-18),

La partecipazione a tutti gli eventi è gratuita, in alcuni casi previa prenotazione. Per informazioni: www.mareinfvg.com

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!