Daniela Mazzucato a Lignano canta/racconta la sua Venezia

7 Febbraio 2018

LIGNANO. La sua carriera è iniziata al Teatro alla Scala nelle Nozze di Figaro e nell’Amore delle tre melarance con la direzione di Claudio Abbado e la regia di Giorgio Strehler ed è proseguita nei più prestigiosi teatri del mondo. Lei è il soprano Daniela Mazzucato e sarà ospite venerdì 9 febbraio della prima stagione teatrale di Lignano Sabbiadoro, realizzata dal Comune e dall’ERT. Alle 20.45 al Cinecity, accompagnata da Federico Consoli al pianoforte e dal tenore Max Renè Cosotti, Daniela Mazzucato darà vita a un programma dedicato alla sua città natale dal titolo Venezia è una donna.

Il recital racconta Venezia “com’era” attraverso la musica vocale – da Rossini ai francesi Fauré e Hahn, da Johann Strauss a Wolf-Ferrari – arricchita dalle letture che la stessa Mazzucato offrirà al pubblico; una barcarola della memoria in una Venezia mitica che non c’è più, nell’immaginario pittoresco di Goldoni, dei veneziani e dei viaggiatori illustri che hanno tradotto in musica e in canto le figure, gli echi, le vibrazioni, i sorrisi, le malizie della serenissima laguna.

Il programma parte dal Gioacchino Rossini de La regata veneziana per giungere all’Ermanno Wolf-Ferrari de Il Campiello (Addio di Gasparina), passando per Gabriel Fauré (Trois mélodies de Venise), Franz Liszt (Gondoliera da Années de pelerinage), Reynaldo Hahn (Venezia) e Johann Strauss (Barcarola da Una notte a Venezia).

La stagione di Lignano Sabbiadoro proseguirà venerdì 16 marzo con Simone Cristicchi e il suo Mio nonno è morto in guerra e si concluderà venerdì 13 aprile con Fabiano Fantini, Claudio Moretti ed Elvio Scruzzi protagonisti nello spettacolo fresco di debutto Blanc.

Info al numero 334 1058083 (Cinecity) o chiamando l’Ufficio Cultura del Comune (0431 409160).

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!