Dal Barocco al Pop-Rock con il Quartetto ArTime

22 Febbraio 2019

ArTime Quartet

PORDENONE. Appuntamento alle 17.30 per ascoltare il concerto che si terrà domenica 24 febbraio a Pordenone, al Museo civico di storia naturale Silvia Zenari (in via della Motta 16) con ingresso libero, organizzato dall’Associazione musicale Fadiesis con il sostegno del Comune di Pordenone Assessorato alla Cultura e della Fondazione Friuli. Ad esibirsi l’ArTime Quartet, in Dal Barocco al Pop-Rock, composto da: Sabina Bakholdina ed Erica Fassetta violini, Alessandra Commisso viola ed Elena Borgo violoncello. L’evento fa parte della rassegna “Musei da Ascoltare”, rassegna che porta le note nei Musei Civici della città di Pordenone. Concerti e visite a ingresso gratuito nei siti museali alla scoperta di un patrimonio artistico, storico e scientifico.

Quattro musiciste affermate, di diverse culture italo-europee, si sono incontrate a Venezia e si sono scelte per vivere la musica insieme. Il loro repertorio spazia dal barocco al pop-rock (barocco, classico, romantico, contemporaneo, jazz, pop/rock, musica leggera, musica popolare, dalle colonne sonore ai grandi capolavori di Astor Piazzolla. La loro carriera professionale le ha portate a collaborare individualmente e in gruppo nelle più prestigiose realtà musicali italiane, europee ed asiatiche come il “Gran Teatro La Fenice” di Venezia, l’Accademia del Teatro Alla Scala, Teatro Comunale di Bologna e molti altri. Il loro repertorio in continua evoluzione ha dato loro l’opportunità di lavorare con gli eventi più noti a Venezia, come ad esempio l’evento “The Sky Of T Fondaco”, presso il Fondaco dei Tedeschi, che le ha viste protagoniste, insieme alle stelle.

Questo ha portato loro la possibilità di partecipare musicalmente agli eventi più importanti di sempre tra cui il Festival della città di Grado, nota per la sua stagione concertistica “Musica a 4 Stelle”. I loro spettacoli sono rivoluzionari o tradizionali, la grande versatilità permette loro di poter suonare in qualsiasi occasione e la grande professionalità, l’incanto della voce dei loro strumenti suonati con maestria, rendono unica ogni loro esibizione.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!