Da La fabbrica dei colori alla mostra Gemona in cornice

7 Dicembre 2019

GEMONA. “Gemona in cornice” è il titolo della mostra di pittura la cui vernice è prevista domenica 8 dicembre alle 16.30 a Palazzo Elti in via Bini 9 a Gemona. L’esposizione rappresenta l’esito conclusivo del laboratorio “La fabbrica dei colori”, realizzato al Csre di Gemona grazie al contributo della Rsu Fantoni di Osoppo e condotto dal Maestro Paolo Mattiussi e dalla sua collaboratrice Paola Molinaro. Vi hanno partecipato, nel secondo semestre di quest’anno, 13 persone che frequentano il Centro socio riabilitativo educativo e il Meg – Modulo educativo giovani di Gemona. Il Csre è il centro diurno di via Campo, un servizio dell’Aas n.3 Alto Friuli, Collinare, Medio Friuli gestito dalla Cooperativa sociale Itaca. Suddiviso in tre moduli, è frequentato da persone giovani e adulte con disabilità. La mostra sarà aperta dall’8 dicembre al 26 gennaio con i seguenti orari: lunedì 9.30 – 12.30, dal martedì alla domenica 9.30 – 12.30 e 14.30 – 18.30, ingresso libero.

“Gemona in cornice” nasce nell’ambito delle iniziative rivolte alle persone che frequentano il Csre e il Meg di Gemona, in particolare il laboratorio di pittura “La fabbrica dei colori” giunto alla seconda edizione. Questa iniziativa è frutto della positiva esperienza precedente e della rinnovata collaborazione tra il Csre e i rappresentanti componenti della Rsu Fantoni di Osoppo, che quest’anno hanno coinvolto anche il Gruppo Fantoni Spa e l’associazione Trucioli d’Oro Fantoni.

“Quando ci è stato chiesto ‘cosa vi serve? cosa vi manca?’ – spiega l’equipe del Csre -, consci che qualsiasi gesto per l’acquisto di un accessorio o di qualcosa di utile per il servizio sia sempre lodevole e benvenuto, dalla scorsa edizione della Fabbrica dei colori quel qualcosa è diventato un laboratorio di pittura, in cui i protagonisti sono proprio i destinatari della donazione, in questo caso i partecipanti”. A questa nuova esperienza hanno partecipato 13 persone, suddivise in due gruppi sempre seguiti dal Maestro Paolo Mattiussi e dalla sua collaboratrice Paola Molinaro.

Realizzare un quadro, una mostra o un calendario – perché “Gemona in cornice” diventerà anche un calendario che sarà presentato in anteprima proprio all’inaugurazione – riunisce in sé un impegno articolato in termini non solo di contatti ma anche di relazioni tra le persone, e produce una sinergia che favorisce lo sviluppo delle risorse del territorio, mettendole in rete per un obiettivo comune. Il partenariato è, infatti, ampio: la Fantoni, la fabbrica con gli operai ed i titolari, l’associazione Trucioli d’oro Fantoni, la Rsu Fantoni, la Pro Glemona, il Comune di Gemona con l’assessorato alla cultura per la realizzazione ed organizzazione della mostra, il Gruppo Illiria, Quadrum San Daniele, l’Aas3 e la Cooperativa Itaca.

“Gemona in cornice” esporrà opere di Paolo Cabas, Ermes Cecutti, Marcello Comini, Claudio Copetti, Matteo Cucchiaro, Tiziana De Leo, Nadia Lepore, Gabriele Pittilini, Michele Pontelli, Alessia Pupin, Marco Pupin, Paola Sangoi, Lucia Scodellaro.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!