Da Controtempo un nuovo festival: Polcenigo Jazz River

14 Settembre 2021

La Giunta con Paola Martini (in prima fila a sinistra)

POLCENIGO. É stata presentata nel municipio di Polcenigo, la prima edizione di Jazz River, manifestazione in programma da venerdì 24 a domenica 26 settembre, organizzata da Circolo Controtempo di Cormons, in collaborazione con Prealpi Cansiglio Hiking e Connessioni, Circolo Mario Fain. Per l’occasione, inoltre, la Fazioli Pianoforti mette a disposizione il suo “numero 1”, il primo strumento costruito dalla fabbrica di Sacile, il mezzacodaF183 n.1(1.luglio 1980).

Il festival è stato presentato dal sindaco Mario Della Toffola e dall’assessore al turismo Fabio Pegoraro che hanno sottolineato come l’iniziativa, che si tiene in luoghi iconici del territorio – il Gorgazzo e la Livenza – si inserisca in un contesto di turismo slow particolarmente richiesto dal pubblico dopo la pandemia. La presidente di Circolo Controtempo Paola Martini, salutando “l’ultimo nato” in casa Controtempo, ha messo in evidenza come l’ottica di promozione del territorio attraverso la grande musica sia uno dei cardini dell’associazione, che con questo fine da più di 20 anni, per esempio, organizza il Jazz & Wine of Peace festival nel territorio del Collio friulano e sloveno.

Attesi i concerti di alcuni dei più rinomati jazzisti italiani, quali il pianista Livio Minafra, il pianista Giovanni Guidi in duo con il trombettista Luca Aquino, l’eclettico polistrumentista Andrea Fiore con l’armonicista Gianni Massarutto, l’artista Oreste Sabadin con una performance musicale e pittorica dedicata all’acqua; Didier Ortolan al clarinetto insieme a Matteo Sgobino alla chitarra, il bandoneonista Carlo Maver. Diversi i format sperimentati dalla manifestazione: dai più tradizionali concerti frontali al Teatro Comunale del borgo ai Cammini sonori, percorsi nella natura con concerto.

Condividi questo articolo!