CormonsLibri apre da domani la dodicesima edizione

29 Novembre 2017

CORMONS. Una finestra sul mondo della creatività letteraria e artistica, ma anche un modo per informare e veicolare conoscenza attraverso testimonianze, ricerche e inchieste di scienziati, giornalisti, letterati, artisti, filosofi e uomini di culto. È quanto si propone di fare Cormònslibri – Festival del libro e dell’informazione che, dopo l’anteprima del weekend appena trascorso e i primi incontri con le scuole, è pronto a inaugurare ufficialmente la sua dodicesima edizione dedicata al tema “Social e memoria”. L’appuntamento è per giovedì 30 novembre alle 17.30, con un programma che oltre agli interventi istituzionali ha in scaletta alcune chicche artistiche da non perdere.

Ad aprire il pomeriggio sarà l’Associazione musicale e culturale di Farra d’Isonzo che partecipa a Germogli (rassegna che promuove giovani e promettenti musicisti del territorio) con due violinisti: Simone Valente e Simone Sette, accompagnati alla viola da Annalisa Clemente. Subito dopo, Eliana Mogorovich – critico d’arte, presenterà la mostra Circuiti emotivi di Marilena Cipro; mentre a Lorena Fain – responsabile dell’Ufficio cultura del Comune di Cormòns – sarà affidata l’illustrazione della mostra Specie di spazi di Gianluca Deiuri. Ancora musica con l’esibizione del Gruppo da camera del Csem “Emil Komel” di Gorizia, diretto dal prof. Luigi Pistore e, a seguire, il primo intervento dell’ospite speciale di questa giornata, l’attore Giorgio Lupano che si cimenterà in Arte di sognare di Antonella Sbuelz. Dopo i saluti delle Autorità, Lupano tornerà sul palco per la lettura scenica tratta da Microcosmi di Claudio Magris, accompagnato al pianoforte dal M. Arno Barzan. In chiusura, brindisi con i vini offerti dalla Cantina Produttori di Cormòns.

Venerdì 1 dicembre alle 17.30, Piccole Italie. Incontro con Enrico Borghi, giornalista, deputato e presidente dell’Unione Nazionale Comuni Comunità Enti Montani. Introdurrà Samuele Giacometti, ingegnere e creatore del progetto SaDiLegno e 12-to-Many, il Modello di Rete di Imprese che collega il bosco al mercato. [Piccole Italie. Le aree interne e la questione territoriale, Edizioni Donzelli, 2017]. Alle 18.45 Il Disobbediente. Incontro con Andrea Franzoso ex funzionario che ha fermato il gioco “sporco” del presidente della società per cui lavorava. Dalla sua esperienza è nato un libro. A dialogare con lui, Gianni Barbacetto, giornalista de Il Fatto Quotidiano. [Il disobbediente”, Paper First, 2017]. Alle 19.45 “J’ai rendez vous avec vous”. Brassens e altri poeti”. Omaggio a Georges Brassens, con il quartetto Le Fil Rouge. A seguire, degustazione del Vermouth Santòn, specialità dell’Azienda Agricola BorgoSanDaniele, con le prelibatezze di Alimentari Tomadin.

Sabato 2 dicembre, alle16.30 per Gli incontri de Il Piccolo, Mafia e democrazia. Con Franco La Torre, accompagnato nel suo racconto da Enzo D’Antona, direttore de Il Piccolo. [Ecco chi sei. Pio La Torre, nostro padre, San Paolo Edizioni, 2017]. Alle 17.30 Sport e memoria. Incontro con il giornalista sportivo e scrittore, Paolo Viberti; e l’allenatore per eccellenza nel mondo del basket, Valerio Bianchini. In apertura, il saluto di Giovanni Grattoni, in rappresentanza dell’Alba Basket. [Bianchini “le mie bombe”, con Paolo Viberti, Bradipolibri, 2017]. Alle 18.45 per la rassegna Germogli si esibirà la pianista Clarissa Boletig. Alle 19 La lista. Incontro con i giornalisti del settimanale L’Espresso, Lirio Abbate e Floriana Bulfon che da anni si occupano di inchieste e approfondimenti sulla criminalità organizzata. [La lista. Il ricatto alla Repubblica di Massimo Carminati, Rizzoli, 2017].

Domenica 3 dicembre, si aprirà con un evento esterno a Monfalcone. Grazie al partenariato con l’Associazione Apertamente, alle 11, Cormònslibri sarà alla Ubik Rinascita di Monfalcone per l’incontro con Lorenzo Colautti e il suo ultimo lavoro Ataman, l’avventura italiana dei cosacchi. Nel pomeriggio, con partenza dalla Sala Italia alle 14, si terrà la consueta Camminata Letteraria a cura de “Lis Tarlupulis” (in replica anche il 10 dicembre). Una passeggiata letteraria, della durata di circa due ore, alla scoperta di storia e curiosità della città di Cormòns. Alle 16.30 L’educazione non è un’emergenza. Conferenza con la sociologa e formatrice Gabriella Burba e il docente universitario ed esperto di politiche giovanili, Franco Santamaria. A seguire, 17.30, Misteri e memorie. In partenariato con l’Associazione Apertamente, incontro con lo scrittore Marcello Fois; modera Paolo Mosanghini giornalista de Il Messaggero Veneto. [Del dirsi addio, Einaudi, 2017]. Torna anche domenica, per la rassegna Germogli, l’esibizione di giovani musicisti del territorio che vedrà salire sul palco la pianista Stefania Pisapia. Alle 19, andrà in scena Per Bacco! Spettacolo di e con Sara Ricci e Guido Paternesi. Un adattamento composto da brani di autorevoli autori che hanno come protagonista il vino. A concludere la giornata, un brindisi con i vini offerti dall’Azienda Magnàs.

Cormònslibri è promosso dall’Amministrazione Comunale di Cormòns, in collaborazione con l’Associazione Culturaglobale e il sostegno della Regione, della ditta Ilcam Spa, della Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia, della Camera di Commercio di Gorizia e della Banca Popolare di Cividale. Salvo diversa indicazione, gli incontri si terranno nella Sala Italia, dove durante del Festival rimarrà aperto il mercato del libro curato dalla Giunti al Punto del Tiare Shopping di Villesse. Grazie all’accordo fra la direzione della libreria e l’organizzazione di Cormònslibri, il 10% del ricavato della vendita dei libri verrà donato alla Caritas locale. In tutte le giornate di Cormònslibri, si potrà inoltre fare una donazione alla Caritas presso il banchetto allestito in Sala Italia.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!