Conversazione con la nipote di Gillo Dorfles a Trieste

27 Novembre 2019

TRIESTE. Venerdì 29 novembre alle 11.30 nella Biblioteca S. Crise (Largo Papa Giovanni XXIII, 6 a Trieste), nell’ambito della mostra “Il segno rivelatore di Gillo”, la curatrice Marianna Accerboni converserà con Giorgetta Dorfles, nipote del grande intellettuale/artista. Nel corso dell’incontro saranno proiettate immagini poco note e inedite di Dorfles. Seguiranno visita guidata e vin d’honneur dell’Azienda Baroni del Mestri.

La rassegna, visitabile fino al 14 dicembre, è la prima organizzata dopo la morte dell’intellettuale. Promossa dall’Associazione Culturale Gillo Dorfles, è ideata e curata da Marianna Accerboni. Di taglio artistico-documentario presenta vari inediti, con 100 opere su carta che ripercorrono l’evoluzione del segno del grande intellettuale/ artista dal 1930 al 2017, una sezione sul design con rari bozzetti anni ’30 e mosaici realizzati dagli allievi della Scuola Mosaicisti del Friuli di Spilimbergo su suo disegno e mai usciti dalla Scuola e una con importanti opere di Nathan, Leonor Fini, Miela Reina e altri artisti del Fvg, accompagnate dai suoi testi critici; tutti i suoi libri in edizioni originale, lettere inedite di Nathan, Reina, Letizia Fonda Savio, documenti e giornali degli anni ’30 e scritti con i suoi appunti (orario: da lun a giov 9-18.30/ ven e sab 9-13.30/ domenica chiuso/ info +39 335 6750946).

Prossimo appuntamento collaterale: lunedì 9 dicembre ore 18 con Cristina Battocletti, giornalista de Il Sole 24 Ore, che presenterà in anteprima per Trieste, con la conduzione di Marianna Accerboni, La mia America (Skira editore), ultimo libro di Dorfles, uscito postumo, cui l’autore teneva particolarmente.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!