Consapevoli sulla Rete: confronto a Fiume Veneto

23 Aprile 2016

FIUME VENETO. E’ l’inedito faccia a faccia tra l’educatore digitale Roberto Morello, fondatore di Bimbi in rete – associazione che opera in tutta Italia per la divulgazione dei pericoli nascosti nella rete e nella sua fruizione da parte dei ragazzi – e lo youtuber pordenonese Riccardo Dose a concludere, sabato 23 aprile alle 17 al Centro Commerciale Granfiume di Fiume Veneto, i laboratori sull’uso consapevole dei social media svoltisi all’interno dello stesso centro e che hanno coinvolto dal 7 al 15 aprile i giovani degli Istituti Compresivi di Fiume Veneto, Azzano Decimo e Portogruaro. Roberto Morello fornirà a genitori ed educatori alcuni consigli per capire i pericoli della Rete e riportare regole e valori anche nel mondo digitale.

Riccardo Dose

Riccardo Dose

“Non occorre essere esperti digitali – afferma – ma bisogna conoscere per educare, insegnare lo spirito critico e a riflettere, rallentando, prima di scrivere o pubblicare cose che rimarranno per sempre nella rete e di cui ci si potrà pentire. Amicizia, paura e vergogna sono sentimenti da gestire, perché ci inducono a compiere molti errori in rete. Fondamentale è sviluppare un senso critico nei confronti della rete. Dall’altra parte c’è Riccardo Dose – poco più che ventenne e già star del mondo digitale dove si giostra abilmente tra Youtube, Facebook, Instragram e Twitter – che i meccanismi della rete li conosce altrettanto bene e li utilizza per divertire e ottenere like arrivando anche a 4 milioni di visualizzazioni per un video. Tra i suoi punti di forza l’ironia dissacrante e la grande capacità comunicativa.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!