Conferenza sulla Casaforte della Sdricca a Manzano

18 Maggio 2021

UDINE. Giovedì 20 maggio, alle 17,30, online, William Sambo presenterà “La Sdricca di Manzano: un bene da tutelare e valorizzare”. L’incontro, organizzato dalla Società archeologica friulana, rientra nell’edizione di Primavera del ciclo Seguendo le tracce degli antichi.

La casaforte della Sdricca di Sotto, nonostante ne abbiamo già scritto alcuni autori locali, è ancora in grado di offrire molte novità. Nel 1166 si ha la prima menzione della Sdricca. In quell’anno, Voldarico di Attems, margravio di Toscana, e sua moglie Diemot, donavano, in remissione della propria anima, tutti i loro feudi al patriarca Voldarico II perché ne desse investitura alla figlia Luicarda, al marito di lei Enrico di Manzano, nonché al figlio Corrado. Fra i testimoni di questo atto compare, oltre a Corrado, suo fratello Engelmanus de Manzano ed Henricus de Stricha. Evidentemente, doveva trovarsi già un edificio che traeva il proprio nome dal toponimo locale e tale edificio doveva essere già soggetto a investitura. Bisogna arrivare al 25 luglio del 1509, e precisamente alle ore 18, per trovare la prima data importantissima in questa narrazione. Dopo l’episodio ci furono importanti restauri che lasciarono numerose tracce e soprattutto portano a suggestioni molto interessanti.

Collegamento a piattaforma Agorà del Sapere /Zoom: ID: 921 4303 8295 – PW: 420354 oppure Invito: https://zoom.us/j/92143038295?pwd=dzNiU3NjVU81cXZMa0VjVi8rUm5Ldz09

Condividi questo articolo!