Concluso Piano Fortissimo e ci sono stati anche i premi

24 Marzo 2018

SACILE. Successo di pubblico e calorosi applausi hanno segnato tutti gli eventi pianistici proposti a Sacile dalla Masterclass “Piano Fortissimo”, che si è conclusa dopo due intensi weekend di studio, per la regia degli Amici della Musica “A. Romagnoli”, con il supporto della Regione e della Fondazione Friuli. Ha convinto infatti studenti, docenti e spettatori la formula proposta con due sessioni di perfezionamento e alcuni concerti per strumento solista, pianoforte e orchestra e duo pianistico, ambiti che ricalcano quelli affrontati durante le lezioni che sono state condotte da Dubravka Tomsič Srebotnjak e Hinko Haas, provenienti dall’Accademia Musicale dell’Università di Lubiana, da Vincenzo Balzani, direttore dell’Associazione milanese PianoFriends, e da Carles Lama, direttore artistico dello European Piano Institute di Girona, a conferma di un progetto dal respiro internazionale, che ha potuto contare anche sul patrocinio della Città di Sacile e la collaborazione tecnica di Fazioli pianoforti.

Alcuni dei migliori allievi sono stati non solo protagonisti dei concerti offerti al pubblico al termine di ciascuna sessione, ma anche “premiati”, grazie alla collaborazione con l’Associazione PianoFVG, promotrice dell’omonimo Concorso pianistico internazionale, con la certezza di una partecipazione al Festival che ospiterà nel 2019 i prossimi vincitori dell’ormai imminente nuova competizione, che si svolgerà a Sacile dal 4 all’11 maggio. I giovani musicisti selezionati dai docenti per questa prestigiosa vetrina internazionale sono Xing Chang, talentuosa sedicenne cinese selezionata dal Maestro Vincenzo Balzani; Rachel Kudo, musicista nippo-coreana di formazione americana, già protagonista del concerto realizzato al Teatro Zancanaro con l’Orchestra San Marco di Pordenone lo scorso 25 febbraio, su indicazione della pianista Dubravka Tomsič. Ed ancora, dopo la seconda Master di marzo, si sono aggiunti i nomi di Vera Cecino, già premiata in numerosi Concorsi per giovanissimi pianisti, segnalata dal docente Hinko Haas, ed infine il duo Castellano, formato dai fratelli Eduardo e Sara, allievi del Conservatorio Pollini di Padova, scelti dal Maestro Carles Lama.

Proficua per docenti ed allievi la programmazione “concentrata” in due weekend di lavoro intensivo, con la possibilità di iscrizione a tutte le lezioni previste, dedicate a diversi repertori: i concerti del periodo “classico” per pianoforte e orchestra (Mozart e Beethoven), il periodo romantico (Chopin, Liszt), i grandi autori del pianismo tra Otto e Novecento ed in infine la letteratura per pianoforte a quattro mani, per incoraggiare particolarmente questo speciale ambito della musica cameristica che esalta le doti musicali dello strumento e degli interpreti.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!