Concerto offerto dai Rotary per avvicinarsi al Natale

13 Dicembre 2018

Radica Djiedovic

TRIESTE. La magia del Natale si rinnova, nel conto alla rovescia per la più attesa festa dell’anno, con il suggestivo appuntamento proposto ancora una volta dai Club Rotary Trieste e Trieste Nord, insieme a quello di Muggia – in collaborazione con il Conservatorio Tartini. Venerdì 14 dicembre, alle 20.30 nella Chiesa di Sant’Antonio Nuovo, riflettori sul Concerto di Natale per Trieste 2018, come sempre allestito nel centralissimo edificio di culto triestino, nel cuore del Borgo Teresiano, in un’atmosfera cosmopolita e al tempo stesso ecumenica, idealmente collegata alle altre chiese di differenti culti religiosi che trovano dimora in città.

Protagonista dell’evento sarà l’Orchestra Sinfonica del Conservatorio Tartini, diretta dal Maestro Romolo Gessi con l’apporto della solista Radica Djiedovic al flauto, per un’incursione nelle scintillanti partiture che ci avvicinano al Natale. L’Orchestra sarà affiancata dal Coro Accademico del Conservatorio Tartini e dal Gruppo di Ottoni del Tartini, diretti da Walter Lo Nigro. Si partirà con l’omaggio a Wolfgang Amadeus Mozart che prevede la Sonata da Chiesa in re maggiore KV 144 e il Concerto in sol maggiore per flauto e orchestra KV 313. Si prosegue con i Canti Natalizi di Johannes Brahms e con alcuni grandi classici del Natale, riletti per l’occasione: se Walter Lo Nigro firma Staimi atènz, il concerto si concluderà nel segno della emozionante Stille Nacht, il brano celeberrimo di Franz Gruber proposto nell’elaborazione di Hans Mießner, e con l’altrettanto immancabile Adeste fideles di Wade, in una intensa rivisitazione.

Romolo Gessi dirige l’Orchestra Sinfonica del Tartini

L’ingresso al concerto è gratuito e aperto alla città (info www.conts.it). Sono partner del concerto Allianz, Civibank e Fondazione Ernesto Illy.

L’Orchestra Sinfonica del Tartini, reduce dal successo dell’inaugurazione dell’Anno Accademico al Politeama Rossetti di Trieste sempre per la direzione del Maestro Romolo Gessi, è composta da un centinaio di giovani musicisti, iscritti ai corsi superiori e specialistici del Conservatorio. ll Coro del Conservatorio di Trieste inizia la sua attività esterna al Conservatorio nel 1980 sotto la guida di Giampaolo Coral, per unire le finalità didattiche ad un forte impegno musicale sul territorio. Negli anni è stato ospite di importanti Festival. Il gruppo di Ottoni del Conservatorio nasce nel 2009, da un’idea del maestro statunitense David Short (che attualmente fa parte dell’orchestra di musica leggera della RAI-TV), che si occupa, oltre che della preparazione dell’ensemble, degli arrangiamenti originali per questa formazione.

Condividi questo articolo!