Concerto diffuso nei luoghi di solitudine: Musica di Pace

9 Giugno 2020

PORDENONE. La musica non solo non si ferma, ma grazie alle moderne e antiche tecnologie corre sul filo e raggiunge, per una dedica speciale dal vivo, anziani ospiti nelle case di riposo, degenti e personale medico e sanitario di una casa di cura, ospiti di un albergo per un benvenuto speciale sul Noncello. Si chiama Musica di pace, intesa come pace interiore e ristoro dell’anima, il concerto proposto giovedì 11 dalla Nam Lab di Azzano Decimo alle 17.30 in streaming sulla pagina facebook dell’associazione, in apertura del calendario di Musica nel territorio, che avrà luogo anche questa estate grazie al sostegno della Regione, in modalità on line. La particolarità della manifestazione, già a partire da questo concerto inaugurale – che sempre nella serata di giovedì (alle 21) verrà trasmesso in esclusiva sul 13 – è il pensiero di portare la musica direttamente nelle stanze e nei locali di luoghi insoliti.

Nello Salza

Grazie alla collaborazione di Biasin Instruments, Fidapa Pordenone, Lady Avventura, Panathlon Club, Policlinico San Giorgio e Hotel Santin il concerto, eseguito dal vivo nella Biasin Concert Hall di Azzano Decimo, verrà infatti trasmesso grazie alla filodiffusione e agli schermi presenti nelle varie strutture a Casa Serena, nella casa di riposo di Azzano Decimo, nel Policlinico San Giorgio e nell’hotel Santin. Protagonista sarà l’EnsembleTrombe Fvg, diretto dal maestro Giovanni Vello, che eseguirà un programma di musica classica con arrangiamenti originali per ensemble di trombe e musica tratta da colonne sonore di film. A impreziosire la proposta, un intervallo con l’intervento da Roma del maestro Nello Salza, la tromba del cinema italiano, che oltre a proporre un suo solo di tromba montato su spezzoni cinematografici, sarà intervistato dalla giornalista Marianna Maiorino.

“Si tratta di un pensiero speciale – afferma il direttore artistico Denis Biasin – col quale vogliamo portare un po’ di gioia e serenità a chi, soprattutto in questo periodo, si trova maggiormente in difficoltà, sofferenza, solitudine e con un grosso carico psicologico. Per questo, a partire da questo primo esperimento, apriamo la proposta alle altre strutture sanitarie e geriatriche della regione. Chi ha piacere di aderire per i prossimi concerti di musica classica e jazz, può contattarci. Provvederemo a dare supporto tecnico per la sua realizzazione”.

Il programma di giovedì prevede per la parte classica Entrance of the Queen of Sheba di Haendel, If Thou Be Near di Bach, Jupiter di Holst, per la parte da film, La Strada di Nino Rota, Zapping di Telman, Buongiorno Principessa di Piovani. Nello Salza, dal 1984 a oggi ha inciso circa 300 colonne sonore con i maestri Morricone, Piovani, Travajoli, Ortolani, Piccioni, Bacalov, ricoprendo il ruolo da protagonista delle partiture di film quali “La vita è bella”, “La voce della luna”, “C’era una volta in America”, “La Leggenda del pianista sull’oceano”, “Nuovo Cinema paradiso”, “La piovra”, “Il Postino” e molti altri.

Già Prima tromba solista del Teatro dell’Opera di Roma, ha collaborato con diversi direttori di fama internazionale. Precedentemente ha ricoperto lo stesso ruolo al Teatro S. Carlo di Napoli, l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, l’Orchestra Regionale Toscana e l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai. Con l’Orchestra di S. Cecilia ha effettuato tournée nei cinque continenti sotto la guida di direttori del calibro di Bernstein, Maazel, Gatti, G. Sinopoli, Thielemann. L’assegnazione del Premio Oscar alle musiche di Nicola Piovani per “La vita è bella” è stata la consacrazione di Nello Salza quale “Tromba del cinema italiano” come la critica lo ha definito per la sua ventennale attività che lo ha visto protagonista dei grandi e indimenticabili temi spesso per lui composti dai più celebri compositori del grande schermo.

Condividi questo articolo!