Concerto, concorso e ricordo di tre nomi del folk carnico

6 Settembre 2017

Amato Matiz

PALUZZA. Amato Matiz, Genesio Puntel e Cecilia Boschetti sono senza dubbio i nomi più rappresentativi del folk carnico. Il primo, ricordato da tutti come “Pakai”, è stato il leader dello storico trio. Il secondo, scomparso l’anno scorso all’età di 91 anni, è stato il celebre contrabbassista della formazione, mentre Cecilia è ricordata come l’icona femminile della musica popolare e fisarmonicistica carnica, madrina dell’ensemble Trio Cecilia. In loro nome, l’Associazione Giovins Cjanterins di Cleulas con il sostegno di Carniarmonie, ha organizzato una due giorni dal titolo: Doi dîs cun Pakai e amîs (Due giorni con Pakai e amici), sabato 30 settembre e domenica 1 ottobre a Paluzza e Cleulis.

L’incontro di sabato 30, alle ore 20.45 nella Sala Cinema David di Paluzza, è un originale concerto-spettacolo dal titolo “Tal Ricuart di Pakai”, realizzato e condotto da Celestino Vezzi e Nicola Cossar, con la partecipazione di musicisti, amici e componenti dello storico ensemble: Paolo Morocutti, Stefano Paletti ed Ennio. Si ripercorrerà la loro avventura musicale e di vita, attraverso racconti, immagini, aneddoti e indubbiamente la loro musica indimenticabile. Lo spettacolo è ad ingresso gratuito.

Genesio Puntel

Domenica 1 ottobre invece, a partire dalle 12 nello storico Bar Pakai di Cleulis, ci sarà un momento d’incontro tra gli appassionati della musica folk carnica, fisarmonicisti, musicisti ed amatori nel ricordo di Amato Matiz, Genesio Puntel e Cecilia Boschetti. Attraverso libere esibizioni, a solo o in ensemble (dal duo al quartetto), i partecipanti di qualsiasi nazionalità, età e grado di preparazione, potranno esibirsi con brani tratti dal repertorio popolare pakaiano e non solo. Sono tutti invitati a partecipare. Una giuria selezionata e l’apprezzamento del pubblico sceglieranno i concorrenti più vicini alla sensibilità compositiva ed interpretativa delle tre figure cui è dedicata la manifestazione, con premi al fisarmonicista più “pakaiano”, “ceciliano”, e al contrabbassista più “genesiano”. Tra balli sul “brear”, fornitissimi chioschi e musica, si rivivranno le famose domeniche da Pakai, quando la Carnia intera e il Friuli tutto s’incontrava tra i suoni irresistibili di fisarmonica, chitarra e liron, per balli a perdifiato.

Cecilia Boschetti

Per iscriversi è sufficiente inviare un’e-mail a info@carniarmonie.it, o chiamare il 339 3205479 indicando nome, cognome, età e strumento suonato dai componenti dell’ensemble, o del solista, con il titolo dei brani proposti (durata massima dell’esibizione: 15 minuti). È necessario fornire anche un numero telefonico per permettere all’organizzazione di dare ai partecipanti tutte le informazioni sullo svolgimento del concorso. A ogni concorrente è richiesto un costo simbolico d’iscrizione pari a 5 euro cadauno che sarà possibile saldare in occasione della festa. Le modalità di iscrizione sono visionabili sul sito www.carniarmonie.it alla voce “Pakai” in altro a destra nella home. Per ulteriori informazioni: info@carniarmonie.it; 339 32 05 479.

Condividi questo articolo!