Concerto di Antonello Venditti in settembre a Cervignano

11 Agosto 2016

CERVIGNANO. Sulla scia del successo del concerto di Carmen Consoli, al Castello di Udine il 30 giugno, per festeggiare i venti anni del Festival Internazionale Onde Mediterranee, un nuovo grande evento si aggiunge al cartellone della manifestazione. Si tratta di un live eccezionale: ANTONELLO VENDITTI, tra i più importanti cantautori italiani e grande artista della scuola Romana, si esibirà al Parco Europa Unita di Cervignano venerdì 2 settembre, alle 21, ripercorrendo in musica tutta la sua carriera, dai brani dell’ultimo album “Tortuga” fino ai grandi successi del Folkstudio. Biglietti in prevendita sui circuiti Ticketone.it, Vivaticket.it e nelle prevendite abituali (a Cervignano: Cinecittà, Via Nazario Sauro 5).

AntonelloVenditti_2015_foto di Gianluca Simoni_Chiaroscuro Creative (1)LIl concerto, organizzato con il sostegno del Comune di Cervignano e della Regione, rappresenterà dunque un momento straordinario per i numerosissimi fan del cantautore romano, che racconterà la sua lunga storia musicale, iniziata nei primi anni Settanta nello storico studio che fu del musicista e pittore afroamericano Harold Bradley, divenuto in seguito il mitico Folkstudio. In quella fucina di formazione per molti giovani artisti – si narra che vi transitò anche Bob Dylan – dove si suonava una musica fuori dagli schemi e dalle logiche di consumo che dominavano musicalmente gli anni Sessanta, nacquero grandi artisti e importanti collaborazioni, come quella tra Antonello Venditti e Francesco De Gregori, i Theorius Campus, sfociata nello storico album eponimo che contiene anche il capolavoro Roma Capoccia.

Da ricordare anche il sodalizio artistico con il “gaucho del jazz”, il sassofonista argentino Gato Barbieri, scomparso ad aprile di quest’anno. Memorabile la splendida “Modena”, con uno struggente e rabbioso assolo di sax di Barbieri. Risale, invece, ai banchi del liceo romano “Giulio Cesare” la duratura amicizia con l’attore e regista cinematografico Carlo Verdone (di recente a Gorizia, ospite del Premio Amidei), per il quale il cantautore ha inciso la colonna sonora di “Troppo forte”.

Il programma del concerto cervignanese, dunque, correrà sul filo della memoria della carriera di Venditti ma anche della storia italiana, con brani come Giulio Cesare, Lilly, Sotto il segno dei pesci, Bomba o non bomba, Ci vorrebbe un amico, Notte prima degli esami, Amici mai, Alta marea, Benvenuti in paradiso, In questo mondo di ladri, Sara, che sono degli archetipi per intere generazioni cantautorali, a partire dalla scena degli anni sessanta e settanta, contraddistinta da un forte senso di partecipazione e dall’impegno politico e sociale, valori che hanno sempre connotato ideologicamente Antonello Venditti. E non mancheranno le hit più recenti: I ragazzi del Tortuga, Unica, Dalla pelle al cuore, Che fantastica storia è la vita.

Venditti, presentando la tournée “Tortuga in Paradiso” ha dichiarato: “un disco lo si ascolta da soli. Ad un concerto invece lo si fa tutti assieme e l’emozione si amplifica, sia per chi è tra il pubblico sia per chi fa la musica: per me ogni live è una goduria pazzesca”. Non c’è alcun dubbio che lo sarà anche per il pubblico di Cervignano!

Biglietti: Poltronissima numerata € 50,00 + d.p. – Platea Numerata € 40,00 + d.p. – Posto unico in piedi € 30,00 + d.p.

La foto è di Gianluca Simoni, Chiaroscuro Creative.

Condividi questo articolo!