Concerto al Verdi Pn per i 100 anni dalla nascita di Pasolini

15 Novembre 2022

PORDENONE. L’omaggio che il Teatro Verdi di Pordenone dedica a Pier Paolo Pasolini, nel centenario della sua nascita, si tinge delle note, delle voci e delle visioni dell’originale e inedita composizione firmata da Stefano Gervasoni, “In nomine PPP”, programmato in prima mondiale, giovedì 17 novembre (ore 20.30) al Teatro pordenonese, punta di diamante della programmazione musicale 2022 firmata dal consulente artistico del Teatro Verdi di Pordenone Maurizio Baglini.

Questa originale e inedita Cantata – tra elementi di musica elettronica, voci, contributi multimediali e proiezioni video – è stata scritta dal celebre compositore bergamasco per 8 voci e 16 musicisti su testi di Pier Paolo Pasolini, appositamente selezionati dal docente e musicologo Roberto Calabretto. Una composizione in aperto dialogo con la storia, in particolar modo con quanto ispirato dal compositore franco-fiammingo Josquin Desprez, che guarda al futuro attraverso il mezzo tecnologico, grazie al contributo video originale di Paolo Pachini. Qui la musica del più grande compositore del Quattrocento viene immersa nelle sonorità di Gervasoni, mentre la drammaturgia video unifica l’opera rileggendo la complessità del rapporto tra musica e immagine. Un’opera che segna la nascita di un nuovo pensiero musicale su quel crinale di confine tra barbarie e civiltà, al centro della visione pasoliniana.

Stefano Gervasoni (Foto Giovanni Daniotti)

Obiettivo di questo evento in prima mondiale – commissionato Phace & Wien Modern, in collaborazione con Fondazione I Teatri Reggio Emilia e Teatro Verdi Pordenone – è approfondire ulteriormente il pensiero musicale di Pasolini, che riconosce a musica e suoni, annidati nella parola o accostati ad altri codici, la capacità di oltrepassare i confini visibili del reale ed evocarne il mistero: il tutto alla ricerca di una autenticità il più possibile vicina alle nostre radici e alla terra abitata dagli uomini. Nell’opera anche un omaggio nell’omaggio, dedicato al poeta gradese, amico di Pasolini, Biagio Marin e al suo componimento El critoleo del corpo fracassao, scritto per la tragica morte del poeta friulano.

Sul palco l’Ensemble vocale Company of Music, l’Ensemble strumentale Ensemble Phace, la direzione musicale è firmata da Nacho de Paz mentre la concertazione vocale è a cura di Johannes Hiemetsberger. L’allestimento prevede un grande schermo alle spalle dei 16 musicisti e degli 8 cantanti divisi in due cori: il video di Paolo Pachini unifica l’opera con immagini poetiche che si intrecciano a squarci di visioni contemporanee.

E martedì 15 novembre, alle 18.30 al Caffè Licinio, Primo Piano dei Foyer del Teatro, per gli incontri con il gusto della scoperta attorno ai concerti e agli spettacoli della Stagione, il prof. Roberto Calabretto accompagnerà il pubblico alla scoperta di un mondo musicale in relazione con l’immagine pasoliniana.

Ingresso gratuito, con prenotazione alla Biglietteria del Teatro.

Condividi questo articolo!