I Concerti di San Martino si avviano a conclusione

16 Dicembre 2017

CERCIVENTO. La fortunata sedicesima edizione de I Concerti di San Martino in Carnia propone due appuntamenti per l’ultimo fine settimana della stagione, anticipatori del concerto finale di mercoledì 20 dicembre in Duomo a Paluzza, non più a Tolmezzo, per il Concerto di Natale.

Sabato 16 dicembre alle 20 nella Pieve di San Martino a Cercivento, l’organista veneto Davide Da Ros eseguirà un concerto all’organo settecentesco collocato all’epoca dall’organaro carnico Morassi e restaurato dalla ditta Zanin dopo il terremoto. Ampio il programma che da Giovanni Gabrieli giunge a Domenico Zipoli, attraverso Frescobaldi, Buxtehude, Pachelbel e Pescetti. Canzoni, toccate, fughe e sonate, tra umanesimo e classicismo, sono la nota distintiva di questo concerto solistico che affronta e confronta autori italiani, tedeschi ed inglesi.

Domenica 17 dicembre invece, alle 16.30 nella saletta concerti de la casa museo La Mozartina a Paularo, proprietà del maestro Giovanni Canciani direttore artistico della rassegna, il duo composto dal pianista Giacomo Miglioranzi e dal violinista Alessandro Fagiuoli, sarà interprete di un programma cameristico intenso tra Romanticismo e Novecento con Sonate di Beethoven, Brahms e Hindemith. Del primo la “Sonata n. 4 in la minore” op. 23, del secondo la “Sonata n. 1 in sol maggiore” op. 78, del terzo la “Sonata n. 1 in mi bemolle maggiore” op. 11.

Concerti ad ingresso gratuito.

Condividi questo articolo!