Concerti ed eventi Amici della Musica “sparsi” per la città

27 Ottobre 2019

Elisso Bolkvadze

UDINE. E’ stata presentata, nel foyer del Palamostre di Udine, la 98° Stagione Concertistica degli Amici della Musica “Grande musica, Grandi interpreti”, alla presenza delle autorità del Comune di Udine (con l’intervento dell’Assessore alla Cultura Fabrizio Cigolot) e dei rappresentanti degli enti pubblici e privati che supportano la rassegna realizzata con il contributo del Ministero per i beni e le attività culturali, Regione Fvg, Fondazione Friuli, Comune di Udine, Banca di Udine Credito Cooperativo e Camera di Commercio Pordenone-Udine, accanto alle già consolidate sinergie con l’Università di Udine, l’Ert, la Fondazione Renati, la Società Filologica Friulana, l’Unesco e Tx2. Con il traguardo dei cent’anni di attività ormai alle porte, come ha sottolineato la Presidente del sodalizio Luisa Sello, anche quest’anno i dieci concerti al Palamostre inizieranno alle 20:22, proprio per annunciare la prossima celebrazione del secolo di vita nel 2022.

La serata inaugurale del 12 novembre è affidata alla virtuosa georgiana Elisso Bolkvadze su musiche di Chopin, Beethoven e Debussy, dividendo l’esecuzione su due tastiere: accanto a uno Steinway fiammante, ci sarà infatti lo storico “gemello” degli Amici della Musica, pianoforte che è passato sotto le mani di artisti del calibro di Richter, Michelangeli e Pollini, pronto per essere rimesso a punto e portato ai vecchi allori grazie al programmato restauro. Il 27 novembre il Nuovo Trio Parsifal presenta Shostakivich e Piazzolla (con la versione originale delle Stagioni) e l’11 dicembre, con i solisti dell’Orchestra Sinfonica di San Remo che eseguono Frescobaldi, Sollima, Mozart e Part, si chiudono gli appuntamenti 2019.

Trio Parsifal

L’anno nuovo degli Amici inizia l’8 gennaio all’insegna del tango più genuino, con una coppia di ballerini professionisti pronti a ricamare le travolgenti melodie proposte dal Cuarteto Suerte Loca. Tra le novità 2020, un accostamento inedito che abbina la classica alle atmosfere rock e alla parte più folcloristica delle radici della cultura. Il 22 gennaio, con il ritorno del Quartetto Prazak, ci saranno infatti Kamalia Ali-Zadeh al pianoforte e Stefano Muscaritolo alla chitarra elettrica: una scommessa, per attirare l’attenzione di quei giovani che non sospettano quanto sia interessante un tale strumento accompagnato da un quartetto d’archi.

Pavel Berman

Febbraio sarà riservato alle star del concertismo internazionale: giovedì 6 Pavel Berman (violino) e Andrea Bacchetti (pianoforte) in Mozart, Beethoven, Saint Saens e Tchaikowsky, e mercoledì 19 il grandissimo Michele Campanella in un recital pianistico che rappresenta una delle punte di diamante della Stagione. Programma monografico dedicato a Beethoven il 2 marzo con Anton Niculescu al violoncello accompagnato da Bruno Canino, ormai presenza fissa e sempre attesa in cartellone. Consueto omaggio a Respighi poi il 18 marzo, con il quattro mani dei fratelli Pollice in trascrizioni operistiche da Rossini e Verdi. L’ultimo concerto vede ancora il pianoforte protagonista, con Philippe Entremont pronto a registrare un altro sold out su pagine di Beethoven, Mozart e Chopin il primo aprile.

A corollario delle serate al Palamostre, il cartellone propone anche quest’anno la rassegna Arti parallele. Casa Cavazzini potrà ospitare solo il primo dei sei appuntamenti, data la concomitanza con i lavori di ristrutturazione, mentre gli altri si svolgeranno tra Sala Ajace e il foyer del Teatro Nuovo Giovanni da Udine, “a dimostrazione di come gli Amici della Musica siano presenti in vari luoghi della città – spiega la Presidente – collaborando con le istituzioni più importanti, tra cui proprio il Teatro, che quest’anno apre le braccia alla nostra stagione cameristica”. Citiamo tra gli artisti il Duo Alterno, il Trio Les cordes soufflantes, il duo Kehayova-Miller, il duo Patria-Ballario (con ospite speciale Giorgio Celiberti per un’improvvisazione grafica ispirata), il Joyful Trio e il duo Nedelkovska-Atanasovska.

Duo Pollice

Tra le iniziative collaterali, le Conversazioni in musica nella Cittadella della Cultura a Udine e Podium Musica, concorso che coinvolge le scuole secondarie di I e II grado e che offre la possibilità ai giovanissimi di esibirsi sul palco del Palamostre, tenuti a battesimo dai grandi interpreti, durante l’intervallo dei concerti.

Prevendita abbonamenti (prezzi invariati da 80 a 140 euro), tutti i giorni (escluso il lunedì) dalle 17.30 alle 19.30, presso il box office del Teatro Palamostre, o al concerto di apertura a partire dalle 18 (info 0432.506925). I biglietti per i singoli concerti si possono acquistare anche (fino a esaurimento dei posti) 20’ prima del concerto, presso ogni singola sede ove si svolge l’evento.

Altri dettagli sul sito www.amicimusica.ud.it

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!