Concerti di Musica in Villa

6 Agosto 2019

CASTIONS DI STRADA. Questi i prossimi appuntamenti di Musica in Villa. Giovedì 8 agosto alle 21 nella Chiesetta di Santa Maria delle Grazie a Castions di Strada A Look Back, concerto con Riccardo Pes al violoncello e Ferdinando Mussutto al pianoforte. Nei primi decenni del Novecento si vennero a sviluppare nuove idee di avanguardia che si contrapposero all’estetica classica e romantica vigente. Un’ondata di creatività innovativa e di ricca vitalità invase l’Europa e molti compositori non poterono non venirne contagiati. Riccardo Pes e Ferdinando Mussutto, in questo recital per violoncello e pianoforte, accompagnano il pubblico in un viaggio nel tempo che, partendo appunto dal Romanticismo ed arrivando al Novecento inoltrato, volge lo sguardo al futuro e ha come protagonisti l’impressionismo di Debussy, l’irruenza giovanile di Mendelssohn, lo sviluppo moderno di Ligeti e le variazioni tra antico ed elettronica di Sollima.

Il successivo appuntamento è a Villaorba di Basiliano venerdì 9 agosto alle 21 nella Villa Occhialini (se piove ex asilo di Blessano) con Dado Moroni piano solo and talks. Una delle principali caratteristiche di Dado Moroni è la spontaneità. Un incontro con lui è come fare un viaggio giocoso e partecipato nel tempo, lungo ben nove decadi jazzistiche, attraverso il racconto in musica di aneddoti ascoltati direttamente dalla voce di Benny Waters, Dizzy Gillespie, Henry Edison e Buddy Tate, Clark Terry, Jimmy Woode, Joe Henderson, Bob Mintzer, Wynton Marsalis, Alvin Queen, Joe Locke, Ira Coleman e, in ambito extra jazzistico, da Lucio Dalla, Tiziano Ferro ed Eros Ramazzotti. In questo
concerto, Dado Moroni racconta la sua personale visione della musica jazz. I suoi brani preferiti, composizioni originali e arrangiamenti saranno il punto di partenza del viaggio nel mondo della storia del jazz, esplorando i diversi linguaggi che si sono succeduti nel tempo in una condivisione vera, pura e senza preconcetti.

Sabato 10 agosto – alle 21 – si va nella Chiesetta di Santa Radegonda a Madrisio di Varmo, per ascoltare Anima del mio cuore, antiche note e nuove parole di un eterno femminino, omaggio a Barbara Strozzi nei 400 anni della nascita. Protagonisti: Francesca Scaini soprano, Giovanna Dissera Bragadin contralto, Luigino Favot organo, Silvia de Rosso viola da gamba, Luca Laurella campane tibetane e Beatrice Raccanello parole recitate e danzate. Un viaggio nel cuore della creatività femminile: dal mondo sacro di Ildegarda von Bingen e di Santa Radegonda, patrona di Madrisio di Varmo, al mondo profano delle lettere accorate della giovane friulana Maria Savorgnano a Pietro Bembo e delle appassionate e potenti poesie di Vanessa Modafferi scritte appositamente per questo appuntamento. A dare vita a questo intreccio le voci del soprano Francesca Scaini e del contralto Giovanna Dissera Bragadin, accompagnate all’organo da Luigino Favot e dalla viola da gamba di Silvia de Rosso, che si uniscono e legano al suono delle campane tibetane di Luca Laurella e alle parole recitate e danzate di Beatrice Raccanello. Alle 19.30 percorso di visita alla Chiesetta di Santa Radegonda.

Domenica 18 agosto alle 19 appuntamento Ai Colonos di Villacaccia di Lestizza (se piove Auditorium Comunale di Lestizza) con Rumàce (Luisa Cottifogli voce e sequencer, Gabriele Bombardini chitarre, live electronics e voce). ’E Rumà d’Santa Mareja è un personaggio realmente esistito nel 1800 sulle strade della bassa romagnola. Un mendicante intento a cantilenare la sua orazione alla Madonna nei mercati o sulla soglia delle case, per riceverne in cambio un tozzo di pane. Il mondo visto attraverso gli occhi di un’anima semplice e vagabonda in un mutare continuo di colori, di paesaggi, di stagioni. Un luogo incantato fatto di suoni della natura e degli animali, trasfigurato da antiche usanze e leggende degli esseri umani. Rumà è la metafora del viaggio come scoperta dei territori sconfinati dell’anima. Viaggio che, attraverso diversi linguaggi musicali, può portare lontano, al di là del mondo conosciuto, o nello spazio circoscrivibile nei pochi chilometri quadrati percorsi dal viandante per tutta la sua vita. Appuntamento in collaborazione con Avostanis 2019 / Associazione Culturale Colonos di Villacaccia di Lestizza.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!