Concerti di Musica in Villa

13 Agosto 2022

CODROIPO. I prossimi concerti di Musica in Villa.

A Castions di Strada venerdì 19 agosto – alle 19 nel Biotopo Torbiera Selvote (in caso di maltempo Sala San Carlo) ”32×32 – 32 Compositori contemporanei del Fvg dialogano con le 32 Sonate per pianoforte di Beethoven“. Concerto di Matteo Andri al pianoforte.

Prende avvio in questa edizione di Musica in Villa un nuovo pluriennale, originale e ambizioso allestimento: l’integrale delle Sonate per pianoforte di Beethoven e le musiche di compositori contemporanei del Fvg, per un avvincente viaggio sonoro ricco di rimandi e contrasti, un gioco di specchi tra capolavori del passato e nuove frontiere sonore affidato alle mani del pianista Matteo Andri. Noti compositori nel panorama internazionale e giovani laureati dei conservatori regionali dialogano quindi con il genio di Bonn con proprie partiture presentante anche in prima assoluta, in un intreccio che permette di far apprezzare l’ampia gamma di visioni e di pensieri sulla Musica odierna, dalle partiture di colonne sonore fino alle influenze jazz, dalla scrittura densa di effetti allo stile minimal e neotonale.

A Sterpo di Bertiolo domenica 21 agosto – alle 19 – Villa Colloredo Venier (in caso di maltempo Auditorium Comunale di Bertiolo) si esibità il Trio Gustav (Francesco Comisso violino, Olaf John Laneri pianoforte e Dario Destefano violoncello).

Il Trio Gustav nasce dal desiderio del violoncellista Dario Destefano e del violinista Francesco Comisso di continuare nel loro pluriennale sodalizio artistico, avviato anni fa in un precedente piano trio, che prosegue ora con il pianista Olaf John Laneri. Il Trio si riconosce nel dialogo, nel culto del suono e nel rispetto della forma e si dedica sia alla grande letteratura cameristica composta per questa formazione, sia alla rivalutazione di quel tesoro che è il repertorio cameristico italiano. Alle composizioni di Beethoven, Brahms, Schumann, Dvořák, Mendelssohn, Ravel e Šostakovič, il Trio Gustav abbina quindi con disinvoltura opere di Bossi, Busoni, Casella, Martucci e Wolf-Ferrari, andando ben oltre la più comune tradizione operistica. Il virtuosismo strumentale tipicamente italiano e l’esperienza concertistica internazionale dei tre interpreti si
fondono, così rendendo ogni esecuzione carica di energia ed eleganza interpretativa.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!