Clara Riccucci e Federico Pulina “offrono” l’aperitivo

21 Febbraio 2020

Federico Pulina

PORDENONE. Una nuova collaborazione collega Pordenone e Lucerna, sede della prestigiosa Hochschule für Musik, accademia da cui provengono due musicisti che si esibiranno nel terzo appuntamento della 43^ edizione di Musicainsieme, la rassegna curata da Franco Calabretto ed Eddi De Nadai, promossa dal Cicp (Centro iniziative culturali di Pordenone). Clara Riccucci al clarinetto e Federico Pulina al pianoforte sono il duo cameristico del programma di domenica 23 febbraio alle 11 nel concerto-aperitivo nell’auditorium Lino Zanussi di via Concordia 7. L’iniziativa nasce per dare spazio ai migliori giovani professionisti provenienti dai conservatori e dalle istituzioni di alta formazione musicale italiane ed europee.

Ed è significativo che siano proprio due giovani italiani a rappresentare l’Accademia di Musica di Lucerna in questa nuova collaborazione del Cicp. I due musicisti proporranno un programma che spazia tra Otto e Novecento dedicato principalmente alla fantasia: aprirà il concerto la Sonata per clarinetto e pianoforte op. 167 di Camille Saint-Saëns, per proseguire con la Première Rhapsodie di Debussy, con la Fantasia del celebre clarinettista ottocentesco Luigi Bassi sui temi del Rigoletto, e infine l’op. 73 i Drei Fantasiestücke di Schumann.

Clara Riccucci

Nata a Firenze nel 1996, diplomatasi alla Scuola di Musica di Fiesole, Clara Riccucci oggi frequenta un Master Performance alla Hochschule für Musik con Paolo Beltramini e si perfeziona a Roma con Calogero Palermo. Collabora con l’Orchestra del Teatro Olimpico di Vicenza, l’Orchestra Giovanile Italiana (nelle quali ha suonato con direttori e solisti quali Daniele Gatti, Michael Baremboim, Alexander Lonquich, Philippe Auguin, Jeremie Rhorer, Nicola Paszkowski, Giampaolo Pretto), la Filarmonica del Festival di Brescia e Bergamo, Luzerner Sinfonieorchester, Ernst&Young Orchestra, Orchestra Toscana Classica, Orchestra Città di Grosseto, e altre. Si è esibita spesso in formazioni da camera in importanti festival musicali, sia a Lucerna sia in Italia tra cui il Festival dei Due Mondi di Spoleto, il Ravello Festival, ha suonato all’Accademia Chigiana di Siena. Lo scorso anno ha vinto l’audizione per i giovani talenti indetta dal Rome Chamber Music Festival e si è esibita col violinista americano Robert McDuffie.

Laureatosi al Conservatorio Luigi Canepa di Sassari, Federico Pulina ha studiato con i maestri Anna Revel, Davide Cabassi, attualmente alla Hochschule di Lucerna è seguito Konstantin Lifschitz. La sua formazione artistica si è consolidata attraverso numerose masterclass (tra cui quelle con Benedetto Lupo, Maurizio Baglini, Enrico Pace, Luca Trabucco). Si esibisce sia come solista sia in formazione cameristica in prestigiose rassegne di musica in Italia e all’estero, dal 2018 suona con il trio Fenice. Ha vinto numerosi premi in concorsi internazionali, tra cui il “Young Artist Concert Special Prizes” dedicato alla memoria di Umberto Benedetti Michelangeli al premio internazionale “Mauro Paolo Monopoli”. Selezionato tra i finalisti del concorso Aevea Piano Prize, ha registrato l’integrale degli studi di Chopin nella sala Maffeiana di Verona.

Info: 0434.365387, www.centroculturapordenone.it | cicp@centroculturapordenone.it

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!