Cinema a San Vito: cresce l’interesse, nuova titoli

5 Marzo 2018

SAN VITO AL TAGLIAMENTO. Sarà un marzo a tutto cinema a San Vito al Tagliamento. Dopo il + 10% di presenze registrate negli ultimi mesi, continua a salire la fame di film grazie alla ricca programmazione di qualità messa a punto dalla Pro Loco sanvitese all’Auditorium Zotti. A marzo saranno 17 le proiezioni con tanti film vincitori ai recenti Oscar e un evento speciale in occasione della Giornata Internazionale della Donna. Continua la formula vincente della proiezione dedicata al miglior cinema europeo d’autore e quella in lingua originale con sottotitoli in italiano.

The Party

“Gli ‘ingredienti’ di questo successo – ha dichiarato il direttore artistico della rassegna Alessandro Venier – che portano sempre più persone a vedere i film a San Vito, sono la passione dei volontari della Pro Loco e le scelte intraprese nel corso del tempo che ci hanno portato a prediligere una programmazione di qualità con proposte per tutte le età e i gusti, a partire dalle fortunate serate con film in lingua originale, quelle del cinema europeo d’autore e le serate speciali su temi sociali. E poi – ha aggiunto – i film vincitori e candidati agli Oscar consegnati lo scorso 4 marzo”. “Da non dimenticare – ha aggiunto la presidente della Pro San Vito Patrizia Martina – gli spunti di riflessione a partire dai film proposti in occasione della Giornata Internazionale delle Donne per dire basta alle violenze di genere”.

Si parte martedì 6 marzo alle 21 e sabato 10 marzo alle 18 con The party, l’ultima fatica della regista inglese Sally Potter, la commedia nera (e in bianco e nero) sulle conseguenze del femminismo. Sabato 10 marzo alle 21, in occasione della Giornata Internazionale della Donna, verranno proiettati il documentario The last plight di Sargon Saadi sul tema del genocidio degli Yazidi e il film Jaha’s promise di Farrelly e O’Callanghan sul tema delle mutilazioni genitali femminili. L’evento è organizzato in collaborazione con Comune di San Vito al Tagliamento, Las Mariposas, Cinemazero all’interno del programma Aspettando Le Voci dell’Inchiesta.

Tre manifesti

Martedì 12 marzo e venerdì 16 marzo alle 21 arriva il film Tre manifesti a Ebbing, Missouri , un thriller del regista e commediografo londinese di origini irlandesi Martin McDonagh. Presentato a Venezia dove ha vinto il premio per la migliore sceneggiatura e fresco vincitore di quattro Golden globe, ha vinto pure due Oscar (Frances McDormand miglior attrice protagonista e Sam Rockwell miglior attore non protagonista), per i quali aveva ricevuto diverse candidature. La storia racconta di Mildred Hayes, una donna che ha deciso di non rimanere in silenzio dopo la morte della figlia, stuprata mentre veniva uccisa. Le autorità non hanno ancora trovato il colpevole e, per sensibilizzare l’opinione pubblica, Mildred noleggia tre cartelloni pubblicitari sui quali lascia scritto un messaggio diretto al capo della polizia locale. La speranza è quella di ottenere finalmente giustizia.

Per il meglio del cinema europeo d’autore, giovedì 15 marzo alle 21 è la volta di Directions, Tutto in una notte a Sofia. Diretto da Stephan Komandarev, il film corale racconta la complessa quotidianità in Bulgaria attraverso gli occhi di 5 tassisti. Da non perdere sabato 17 marzo alle 21 e martedì 20 marzo alle 21 il trionfatore degli Oscar La forma dell’acqua. L’acclamata opera di Guillermo del Toro (4 statuette per il miglior film e miglior regia, scenografia e colonna sonora) – con protagonisti Sally Hawkins, Michael Shannon, Richard Jenkins, Doug Jones, Michael Stuhlbarg e Octavia Spencer – è una storia di redenzione come antidoto al cinismo dei nostri tempi.

Venerdì 23 marzo e martedì 27 marzo alle 21 tocca a Final Portrait, il film di Stanley Tucci dentro l’arte di Alberto Giacometti, pittore e scultore dall’indole complessa. Sabato 31 marzo alle 21 tutti al cinema con A casa tutti bene, la nuova commedia corale di Muccino. Il film racconta di una grande famiglia allargata, che si ritrova su un isola sperduta per festeggiare le nozze d’oro di una coppia borghese. Nel cast Stefania Sandrelli, Stafano Accordi, Pierfrancesco Favino e Claudia Gerini. Martedì 3 aprile, venerdì 6 aprile e sabato 7 aprile alle 21 verrà proiettato Il filo nascosto, il dramma romantico che segna l’ultima interpretazione dell’attore Daniel Day-Lewis (il quale ha annunciato il ritiro) e l’ennesima prova maiuscola del regista e sceneggiatore Paul Thomas Anderson, uno dei maggiori cineasti statunitensi contemporanei. Premio Oscar per i migliori costumi, racconta la storia di un sarto d’alta moda nella Londra degli anni ’50.

Per il film in lingua originale, questa volta tocca a Lady Bird, che verrà proiettato giovedì 5 aprile alle 21 in lingua originale con sottotitoli, mentre domenica 8 aprile alle 18 in italiano. Si tratta del primo film da regista di Greta Gerwig (già sceneggiatrice di Frances Ha e Mistress America) candidato a cinque Premi Oscar e vincitore di due Golde Globe. Lady Bird racconta la storia di una liceale americana che sogna di lasciare la provinciale Sacramento per frequentare l’Università a New York. Chiude questa tranche il film d’animazione È arrivato il broncio che verrà proiettato sabato 7 aprile alle 18 e domenica 8 aprile alle 15. Il divertente lungometraggio animato ideato dalle menti dietro L’era Glaciale 2 – Il disgelo è tratto da una serie animata americana degli anni ’70 e racconta la storia di un ragazzino con una grande immaginazione, che si ritrova per caso in un mondo magico e popolato da creature fantastiche.

Prezzo intero 6 euro a biglietto, ma sono previste riduzioni per under 12, over 65 e possessori di Carta giovani Fvg, martedì e Circuito cinema (4 euro). Prezzo ridotto 3 euro per gli studenti “Le Filandiere” e Isis Paolo Sarpi. Per informazioni oltre al telefono 0434.875075, attive anche le sezioni digitali su web (www.prosanvito.it) e Facebook (pagina Procinema San Vito). La rassegna cinematografica è organizzata dalla Pro San Vito al Tagliamento in collaborazione con l’Amministrazione comunale e la Regione, nonché con Friulovest Banca che ha sostenuto l’acquisto del proiettore digitale. I film d’autore fanno parte della rassegna Circuito Cinema.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!