Ciclo di conferenze sui “peggiori anni” dell’Europa

22 Gennaio 2019

UDINE. Domani, mercoledì 23 gennaio, dalle 9 alle 12.30, nel Teatro Palamostre di Udine, avrà luogo il primo incontro del ciclo di conferenze di approfondimento storico e di formazione su fatti e avvenimenti che contrassegnarono gli anni Trenta in Italia e in Europa, intitolato “Là dove si bruciano i libri si finisce col bruciare anche gli uomini”(H.Heine), organizzato dall’Anpi di Udine in collaborazione con l’Istituto Friulano per la Storia del Movimento di Liberazione e con Cna Pensionati Fvg, che rientra nel progetto “Conoscere per resistere”.

Il corso è rivolto in particolare agli studenti e alle studentesse delle Scuole Secondarie di Secondo Grado ma è aperto anche a tutta la cittadinanza. Per questo primo appuntamento però i posti a sedere sono esauriti poiché diverse scuole di Udine, ma anche della provincia, hanno deciso di partecipare in gran numero alla conferenza. Durante l’incontro, che vede la partecipazione di Angelo Floramo, docente e scrittore; Pierluigi Di Piazza, direttore del Centro di Accoglienza “E. Balducci”; Benedetto Parisi, esperto di cinema e del rapper Dj Tubet, nascerà una conversazione tra gli studenti e le studentesse su pensieri e idee messe al bando ovvero sui roghi dei libri nella storia.

I prossimi appuntamenti del ciclo sono previsti per sabato 23 febbraio (tema: ottobre 1935-maggio 1936: La guerra di Etiopia) e per sabato 16 marzo (tema: settembre 1938: Le leggi razziali e i diritti negati tra discriminazioni e persecuzioni). E’ possibile prenotarsi già da ora scrivendo ad anpiudine@gmail.com o telefonando al numero 0432.504813.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!