Chi c’era sul Colle Mazéit? Conferenza a Chiaulis

30 Agosto 2018

VERZEGNIS. Il prossimo appuntamento del XXX Agosto Archeologico si terrà sabato 1° settembre alle 16 nella sala consiliare del Comune di Verzegnis (fr. Chiaulis). Gloria Vannacci Lunazzi, direttore degli scavi, parlerà su “Insediamento preromano e romano sul Colle Mazéit”, mentre l’archeologo Luca Villa tratterà “La torre medievale sul Colle Mazéit”.

Il Colle Mazéit, che è situato tra le frazioni Villa e Chiaulis di Verzegnis, di fronte allo sbocco della Valle del But in quella del Tagliamento, si eleva dall’altopiano di Verzegnis lungo il margine nord-orientale. Sulla sommità del colle, in un punto molto panoramico, nella zona denominata “Castello e Broilatz”, nel corso della campagna di scavo 1989-90 e 2000-2005 è stata individuata una torre, mentre nel pianoro meridionale localizzato immediatamente sotto la torre è stato scavato, tra il 2000 ed il 2011, un insediamento fortificato che ha restituito reperti e strutture che si inquadrano cronologicamente tra il quarto millennio a.C. ed il IX-X sec d.C. Gli scavi, finanziati dall’Amministrazione Comunale di Verzegnis, sono stati diretti dalla dott.ssa Gloria Vannacci Lunazzi, ora presidente dell’Associazione di studi e ricerche storico-archeologiche “Carnia Cultura”.

La torre, che è stata costruita o ristrutturata nel V-VI sec. d.C., sopra le preesistenze di età romana, è stata distrutta da un incendio verificatosi tra il 1150 ed il 1270 (datazione radiocarbonica). Le indagini effettuate nella zona pianeggiante sotto la torre hanno portato nuovi dati in relazione alla storia più antica del colle. E’ stato, infatti, possibile constatare la presenza di un insediamento circondato da una cinta fortificata in pietra, che sale a comprendere al suo interno anche la torre, di alcuni vani insediativi e di reperti che attestano una frequentazione degli edifici a ridosso della cinta tra il 3600-3400 a.C. e il IV sec d.C. Le ricerche del 2003 hanno permesso di individuare anche un riutilizzo dell’insediamento in epoca altomedievale, tramite il ritrovamento di una tomba femminile paleoslava. La torre e un ambiente rettangolare posto a cavallo della cinta in pietra sono stati ristrutturati a opera del Comune di Verzegnis.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!