Che c’è dietro la magia della luce e quindi del cinema?

17 Gennaio 2020

TRIESTE. Domenica 19 gennaio, nell’ambito del Trieste Film Festival, all’Immaginario Scientifico è in programma un science show sulla luce, per scoprire la scienza che sta dietro la proiezione di un film. Il cinema: un raggio di luce che parte da un proiettore e disegna su uno schermo immagini che ci fanno sognare. Alle 11 e alle 15 la fisica della luce verrà esplorata attraverso gli exhibit hands-on del museo: dalla polarizzazione alla percezione visiva, dai fenomeni della diffusione e della riflessione della luce ai colori generati dalla frequenza delle onde luminose. Lo show è adatto ad adulti e bambini (da 8 anni in su), è incluso nel biglietto d’ingresso al museo ed è senza prenotazione.

Come ogni domenica inoltre, l’Immaginario Scientifico sarà aperto dalle 10 alle 18. Sarà possibile divertirsi nella sezione interattiva Fenomena, dove si trovano gli “exhibit hands-on” da provare, manipolare e sperimentare, per entrare in contatto con la scienza e con i fenomeni naturali attraverso l’esperienza diretta. Nello spazio Kaleido, dedicato alle multivisioni ci si potrà immergere in “Il Terzo Pianeta”: nel mese in cui ricorre il bicentenario della scoperta dell’Antartide (1820), la multivisione offre una panoramica della superficie del nostro pianeta, rivelando, grazie alla tecnologia, insospettati paesaggi e splendide forme. Nel planetario dell’Immaginario Scientifico, infine, ogni ora infine si può partecipare a visite guidate in cui scoprire le stelle e i pianeti visibili in questo periodo dell’anno.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!