Che accade in cucina durante il gran ballo del Gattopardo?

23 Gennaio 2023

GEMONA. Tosca D’Aquino e Giampiero Ingrassia vestono i panni di due chef alle prese con il banchetto che accompagna il famoso ballo del Gattopardo, narrato nell’omonimo romanzo da Giuseppe Tomasi di Lampedusa e girato da Luchino Visconti nel 1963. Amori e sapori nelle cucine del Gattopardo è un testo originale di Roberto Cavosi, prodotto dallo Stabile di Messina e dalla Contrada di Trieste che, dopo il debutto sullo Stretto, arriverà per tre serate nel Circuito Ert: martedì 24 gennaio al Teatro Sociale di Gemona (ore 21), mercoledì 25 gennaio alle 20.45 al Teatro Pasolini di Casarsa e lunedì 30 gennaio alle 20.45 al Teatro Miotto di Spilimbergo; in mezzo quattro giorni di repliche alla Contrada di Trieste, dal 26 al 29 gennaio.

Ingrassia e D’Aquino

Cosa accade nelle cucine di Palazzo Ponteleone mentre nei lussuosi saloni soprastanti si consuma il famoso ballo narrato ne Il Gattopardo? A questa domanda risponde il testo di Roberto Cavosi (Premio Hystrio alla drammaturgia per Bellissima Maria e autore anche di Hollywood Burger con Pino Quartullo ed Enzo Iacchetti, applaudito due stagioni fa nel Circuito Ert), che mette in scena una divertente commedia ricca di ingredienti: passioni, tradimenti, amori, intrighi, ma anche poesia e commozione.

Per preparare le 40 portate del banchetto ci sono l’austera – almeno all’apparenza – cuoca di Palazzo Ponteleone, Teresa, e Monsù Gaston, il cuoco mandato in aiuto dei Ponteleone dallo stesso Don Fabrizio Salina, il Gattopardo. Lo scontro tra Teresa e Monsù Gaston, uno invidioso dell’altra, che non si accontentano di gareggiare nel preparare i piatti migliori, ma vogliono avere anche l’esclusiva dell’amore di Don Fabrizio, è il motore di uno spettacolo nel quale pietanze e sentimenti si mischiano ad arte in un caleidoscopico mondo fatto di languore ed erotismo, di passione e causticità tipico del “profondo” sud.

Completano il cast dello spettacolo Giancarlo Ratti, Tommaso D’Alia, Rossella Pugliese e Francesco Godina. La regia è di Nadia Baldi; i costumi sono firmati da Carlo Poggioli, artista che ha lavorato, tra gli altri, con Michele Placido (L’ombra di Caravaggio), Paolo Sorrentino (The new Pope), Spike Lee (Miracolo a Sant’Anna) e Anthony Minghella (Ritorno a Cold Mountain).

Prevendite online per le date Ert sul circuito Vivaticket; a Gemona prevendite in Teatro lunedì dalle 17 alle 19 e martedì dalle 20 (info IAT: 0432 981441); a Casarsa contattando la Biblioteca Comunale (0434 873981); a Spilimbergo contattando l’Ufficio Cultura (0427 591116 – cultura@comune.spilimbergo.pn.it). Info al sito ertfvg.it

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!