C’era una volta… Perigeo In un libro la storia del gruppo

15 Novembre 2019

SACILE. Sabato 16 novembre, alle 18.30, nella Tenuta Vistorta di Sacile, prima presentazione nazionale del libro “Perigeo – Una storia”, scritto da Luigi Onori, che sarà presente all’incontro – sempre nell’ambito di Il Volo del Jazz – condotto dal giornalista Flavio Massarutto (presentazione a ingresso libero con prenotazione). Il testo riaccende i riflettori sul Perigeo, formazione nata negli anni Settanta da un’idea del contrabbassista Giovanni Tommaso: una delle realtà più importanti della musica “fusion” italiana, dove s’incontrano il jazz-rock e il progressive rock. Un gruppo italiano di culto che suonava al Parco Lambro di Milano come al Ronnie Scott di Londra e apriva, in Italia e in Europa, i concerti di Soft Machine e Weather Report.

Nel volume si ricostruiscono la storia dei suoi componenti e del gruppo, sullo sfondo dei movimenti giovanili nel nostro paese, in un periodo di crescita e trasformazione sociale, culturale, sonora e discografica. Il Perigeo si sciolse all’apice del successo, nazionale e internazionale, alle soglie del 1977, lasciando nei numerosissimi fan un “legame/rimpianto” duraturo, alimentato da varie reunion, ultima delle quali il 23 luglio 2019 a Firenze.

La presentazione sarà seguita dal concerto degli Artrobius, band anni ’70 influenzata proprio da quella musica progressive allora in piena maturazione. Si esibiranno Graziano Kodermaz ai sassofoni, Paolo Visintin al trombone, Marco Gregorig alle tastiere e Claudio Cappelli alla batteria; ospiti della serata i musicisti Pierpaolo Gregorig ai sassofoni e Roberto Franceschini al basso. Al termine del concerto brindisi con i vini di Tenuta Vistorta.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!