Cd/concerto: don Vatta legge, Castelli suona con gli amici

24 Ottobre 2017

TRIESTE. Giovedì 26 ottobre, alle 20.30, nel Teatro Orazio Bobbio (Cristallo) a Trieste, don Mario Vatta presenta il CD “Al di qua del mondo”; sul palco, insieme a don Mario, ci saranno i musicisti Marco Castelli, Angelo Comisso, Daniele Vianello e Gabriele Centis. Il CD raccoglie alcuni degli scritti di don Mario, che si fondono con le musiche originali di Marco Castelli creando una forte intensità emotiva. La serata sosterrà il Progetto Caleidoscopio – Casa Brandesia, nuovo progetto della Comunità di San Martino al Campo, finalizzato all’apertura di una casa di accoglienza per giovani tra i 18 e i 25 anni con problemi psico-sociali. Info e prenotazione: www.smartinocampo.it o nella Sede di via Gregorutti, 2 – Trieste.

”Ho ascoltato con attenzione critica – scrive in proposito il presidente della Comunità, Claudio Calandra di Roccolino – il cd di don Mario ‘Al di qua del mondo’, temendo che il mio giudizio fosse falsato dal fatto di conoscere gli interpreti: devo confessare invece che nulla ho dovuto concedere alla simpatia personale. Come molti, anch’io conoscevo i brani letti da don Mario. Sono tratti dai numerosi libri che raccolgono i ‘pezzi’ che lui scrive ogni 15 giorni su Il Piccolo di Trieste, ma è stata la lettura che Mario ne fa ciò che più colpisce. Mario legge con consumata perizia, con voce suadente, non monotona, con espressività ma senza enfasi, insomma con quella semplicità che usa quando parla a quattrocchi, evidentemente per nulla intimorito dalla sala d’incisione e dal microfono. Ne viene fuori una voce calda, dalla musicalità avvolgente (forse retaggio dalla sua esperienza di musicista), giusta nei tempi, nelle pause, nei silenzi”.

”L’emozione è ancora più viva – aggiunge – ascoltando la musica; Marco Castelli è un sassofonista noto a livello internazionale come artista e compositore. Questa non è musica di sottofondo o musica di accompagnamento; non è un’aggiunta alle parole. La fantasia compositiva di Marco è sorprendente e anche quando fa delle citazioni, esse sono sempre raffinate. Si sente molto swing, Marco ha svelato la sua passione per la musica brasiliana e la bossa nova (Sunny Groove, Rainy Day, Musette Nordestina) e quella per il tango argentino (Galena, Farvuoto)”.

Condividi questo articolo!