Caterina Percoto, andando oltre il Premio. Nuovi studi

2 Settembre 2022

Elisabetta Pozzetto

MANZANO. «Un Premio letterario come stimolo per la creatività di tutti gli appassionati della scrittura, giovani e adulti, ma anche come motore di divulgazione dell’opera di una scrittrice di riferimento dell’Ottocento italiano, Caterina Percoto. Un’autrice che ha ancora molto da dire al nostro tempo, come dimostra la straordinaria attualità dei suoi racconti e delle sue riflessioni». L’Assessore alla Cultura del Comune di Manzano, Silvia Parmiani, così commenta la nuova iniziativa legata al Premio Letterario Caterina Percoto, che fino al 15 settembre attende le opere in gara alla 9^ edizione, su bando consultabile al link .comune.manzano.ud.it/c030055/po/mostra_news.php?id=1414&area=H

Sergia Adamo

In attesa della scadenza, ripartono finalmente in presenza gli appuntamenti del Premio Percoto, in un ideale countdown verso la proclamazione dei vincitori: sabato 3 settembre, alle 18.30 nel Giardino Villa Tavagnacco a Manzano, nell’ambito del cartellone “Settembre a Manzano” è in programma il dialogo sul tema “Tra le carte di Caterina Percoto: rileggendo una scrittrice friulana dell’Ottocento”. Sarà l’occasione per riscoprire insieme la grande autrice, fra scrittura e quotidianità friulana: con Elisabetta Pozzetto, presidente di Giuria del Premio Percoto, converseranno l’accademica e saggista Sergia Adamo, ordinaria di Letterature comparate Università di Trieste, e il ricercatore Jessy Simonini, dottorando all’Università di Udine.

Jessy Simonini

Spiega Elisabetta Pozzetto: «Nel corso dell’incontro, annunceremo l’avvio dei nuovi studi dedicati a Caterina Percoto, avviati proprio attraverso il Premio Percoto, in sinergia con l’Università di Trieste, per rileggere e riscoprire aspetti inediti, ma anche per approfondire le riflessioni già salde intorno all’autrice, e offrire nuove sedi di divulgazione a favore dei lettori e degli appassionati della sua opera. Quando ho raccolto la sfida di un nuovo mandato alla presidenza della Giuria del Premio, ho proposto infatti un programma che non incentivasse solamente la scrittura inedita ispirata all’opera di Caterina Percoto, ma anche l’impegno utile a rendere Manzano e il Fvg vero centro propulsore di iniziative culturali e scientifiche su questa autrice. Sabato restituiremo al pubblico e al territorio il primo lavoro di ricognizione curato da un gruppo di studio che il Premio ha coinvolto».

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!