Casty, pluripremiato disegnatore Disney, si racconta a Romans

6 Luglio 2021

ROMANS D’ISONZO. Il grande fumettista Casty, uno dei più celebrati disegnatori e sceneggiatori Disney del panorama internazionale – le sue storie vengono regolarmente tradotte e pubblicate in moltissimi Paesi del mondo – sarà ospite del Comune di Romans d’Isonzo, giovedì 8 luglio, con un incontro e una mostra.

Casty (Andrea Castellan)

«Davvero un’occasione imperdibile, che siamo lieti di proporre alla comunità», commenta l’assessore alla cultura Alessia Tortolo, deus ex machina dell’evento, ricordando come Casty – pseudonimo di Andrea Castellan, Premio Anafi 2021 come miglior sceneggiatore italiano – sia l’unico autore Disney in attività a vantare ben 6 storie nella Top 100 dell’Inducks, l’indice mondiale dei fumetti Disney: il suo nome spicca accanto a quelli dei leggendari Carl Barks, Floyd Gottfredson, Romano Scarpa e Don Rosa. Inserita nel ricco cartellone “Summer Romans”, la serata sarà accolta dalla corte di Casa Candussi Pasiani, alle 18.30: contestualmente all’incontro con il disegnatore, che racconterà al pubblico come nascono le avventure di Topolino e dell’allegra brigata Disney, sarà inaugurata una sua personale, che si potrà visitare gratuitamente fino a sabato 7 agosto. Per partecipare all’incontro è necessaria la prenotazione, effettuabile contattando il numero 0841 90555 o inviando una mail all’indirizzo bibliotecaromans@gmail.com

Gli esordi di Casty, nel ruolo di sceneggiatore, rimandano al numero 66 del mensile Cattivik (marzo 1995), con la storia “Il ladrobot”; seguì Lupo Alberto, dove la sua prima storia apparve sul numero 179, nel maggio 2000 (“L’idea originale”). L’approdo a Topolino è datato 2003 (con “Topolino e i mostri idrofili”, su disegni di Andrea Ferraris). Un paio d’anni più tardi l’esordio come disegnatore, prima come copertinista (Topolino n. 2597) e poi con la storia natalizia “Topolino e le macchine ribelli” (Topolino n. 2613).

Ispirato dai grandi del fumetto Disney, Romano Scarpa e Floyd Gottfredson, Casty si occupa prevalentemente del mondo di Topolinia: a oggi (2021) sono infatti solo due, su quasi cento storie edite, le avventure che ha ambientato a Paperopoli. È anche il “papà” di nuovi personaggi, gradualmente introdotti nell’universo topolinese: l’archeologa Eurasia Tost (apparsa in “Topolino e la spedizione perduta”, n. 2507), la biologa Estrella Marina e Vito Doppioscherzo (esordio in ” Topolino e il magnifico Doppioscherzo”, n. 2535). Con Lorenzo Pastrovicchio ha inoltre avviato, nel 2012, la fortunata saga di “Darkenblot”, serie di avventure in cui Topolino è alle prese con un Macchia Nera futuristico, mentre con Massimo Bonfatti (in arte Bonfa) ha firmato due storie avventuroso-fantascientifiche, “Tutto questo accadrà ieri” e “Tutto questo accadde domani”. Nel 2006 ha vinto il Premio Fumo di China, come miglior sceneggiatore umoristico, nel 2011 il Premio Bottaro, tre anni dopo il Premio Papersera, nel 2015 il Premio Anafi, come miglior autore completo; quest’anno, infine, bis con l’Anafi, come miglior sceneggiatore.

Condividi questo articolo!