Cas’Aupa svela Dissonanze Ad aprire tocca ai Cactus

16 Giugno 2021

I Cactus

UDINE. Torna la rassegna di musica sperimentale firmata Cas’Aupa, associazione ricreativa e culturale di Udine. Organizzata nell’ambito dell’ampio programma estivo di “Social Garden” (incontri sull’ambiente, presentazione di libri e tanto altro), il cartellone per l’edizione 2021 si chiama “La XII stagione di Cas’Aupa – Dissonanze” ed è finanziato dalla Regione, dalla Fondazione Friuli e dal Comune di Udine, che lo ha inserito fra le proposte di UdinEstate.

Whitemary

Tutti i concerti, a partire dal 18 giugno, si svolgeranno nel giardino estivo di Cas’Aupa (in via Val D’Aupa 2, a Udine) dalle 19 alle 23 e saranno a ingresso gratuito ma con prenotazione obbligatoria (per i soci e non) su casaupa.org. «Anche in questa edizione daremo ampio spazio a giovani artisti che si stanno distinguendo nella scena indipendente internazionale, italiana e locale – ha spiegato Francesco Nguyen, presidente di Cas’Aupa, durante la conferenza stampa di presentazione che si è tenuta online, sulla piattaforma Zoom –. Il focus del progetto rimane quello di dare la possibilità ai giovani del territorio regionale di partecipare a concerti di artiste e artisti del circuito indipendente in maniera accessibile e informale, a tu per tu. In questo periodo di pandemia, i nostri confini si sono ristretti insieme ai nostri movimenti. Una situazione che ha colpito duramente il mondo dello spettacolo e fatto a pezzetti le attività che contribuivano a costruire la socialità. Poter quindi riproporre, anche quest’anno un cartellone di concerti, ma non solo, così ricco, ci riempie di orgoglio!».

Maggio

In questa edizione, sotto la direzione artistica di Alex Ortiga, si continuerà a tracciare una linea tra la nuova musica cantautoriale, la sperimentazione, e i generi dello “zoccolo duro” come punk, stoner e dub. «Queste linee, divergenti a volte, hanno in comune il senso di comunità che ispirano nei giovani ascoltatori e ascoltatrici – ha precisato Ortiga -. Continueremo ad alimentare questa comunità dandole spazi fisici per trovarsi e conoscersi senza doversi disgregare in eventi enormi o fuori regione. È la dimensione del club dal vivo».

Per ora sono undici i concerti inseriti: si comincerà con Cactus il 18 giugno, a seguire un appuntamento con Far East Film Festival, il 25. Al Social Garden arriverà Kiki Hitomi, mentre il 26, ma al Visionario di via Asquini, Spirit Fest. Maggio aprirà le serate in musica di luglio, il 2, a seguire, il 3, ci sarà Whitemary, il 9 i Gazebo Penguins, Laguna Bollente il 16; Marco Castello il 17; Marco Giudici il 23; i Generic animal il 30. Dopo la pausa ferragostana, il 27 agosto arriverà Laila Al Habash. Ma non è tutto, perché con l’arrivo dell’autunno, gli appuntamenti si moltiplicheranno grazie a una serie di concerti in programma fuori dal Comune e grazie alla collaborazione con numerosi partner.

Kiki Hitomi (Foto Parallax)

Il Circolo Cas’Aupa è una realtà attiva sulla scena culturale udinese ormai da 14 anni, composta da soli volontari (per la gran parte under 30), che è riuscita a far arrivare in città numerosissime prime regionali e in alcuni casi italiane (Ought, Iosonouncane, Xiu xiu, Stregoni) con un occhio di riguardo verso la scena indie. Merito del lavoro del presidente Francesco Nguyen, del direttore artistico Alex Ortiga e dei gruppi di giovani volontari. “La XII stagione di Cas’Aupa – Dissonanze” può contare sulla partnership Circolo Arci Skianto, Circolo Arci Tina Merlin, Comune di Tricesimo, Associazione Coro Anni Dieci (tempesta/toffolo), Cral San Vito, Pietrasonica.

INFO – Per tutti gli approfondimenti è possibile visitare il sito casaupa.org, dare un’occhiata ai profili Facebook e Instagram o mandare un’e-mail all’indirizzo info@casaupa.org

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!