Carlo Verdone e lo scienziato Stefano Mancuso sul palco

25 Giugno 2021

Carlo Verdone (Foto Claudio Porcarelli)

LIGNANO. Il gran giorno delle premiazioni è arrivato: domani, sabato 26 giugno, la 37^ edizione del Premio Hemingway festeggerà i suoi vincitori in occasione della Serata di Gala in programma dalle 20 nell’Arena Alpe Adria di Lignano Sabbiadoro. Condotta dal Presidente del Centro per il Libro e la Lettura Marino Sinibaldi, la cerimonia di premiazione vedrà protagonisti la scrittrice Dacia Maraini vincitrice del Premio per la Letteratura, l’artista Franco Fontana per la Fotografia, lo scienziato Stefano Mancuso per l’Avventura del pensiero e il regista Carlo Verdone nella sezione Testimone del nostro tempo. Alle premiazioni si alterneranno le interviste con i vincitori 2021: Marino Sinibaldi sarà affiancato nel corso della serata dal presidente di Giuria del Premio, Alberto Garlini, dal direttore artistico di pordenonelegge Gian Mario Villalta e dallo storico dell’arte Italo Zannier.

Info sul sito web premiohemingway.it, dove sarà anche disponibile lo streaming live dell’evento.

Domani giornata intensa per la 37^ edizione del Premio Hemingway, promosso dal Comune di Lignano Sabbiadoro con la Regione, attraverso la collaborazione con Fondazione Pordenonelegge. L’evento si svolge quest’anno nell’imminenza del 60° anniversario dalla scomparsa dell’autore di capolavori come “Il vecchio e il mare” e “Per chi suona la campana”: Ernest Hemingway si spegneva infatti il 2 luglio 1961.

Stefano Mancuso

Grande protagonista della giornata di domani sarà il regista Carlo Verdone che alle 17 al Cinemacity incontrerà il pubblico di Lignano: una conversazione condotta dal Presidente di Giuria del Premio, Alberto Garlini, intorno al recentissimo libro di Verdone, “La carezza della memoria” (Bompiani). Ingresso libero con prenotazione obbligatoria premiohemingway. «È un grande regalo un premio che ha come padrino Ernest Hemingway: un gigante della scrittura, con quel suo modo di osservare ironico e vero, con quel suo stile così asciutto», ha dichiarato Verdone nella video testimonianza consegnata al Premio Hemingway 2021, conferitogli “per aver saputo raccontarci, strappandoci travolgenti risate, i cambiamenti, i tic, le contraddizioni, ma anche i sentimenti e i sogni dell’Italia contemporanea”.

E sempre domani alle 11.30 al Cinemacity riflettori sul dialogo che vedrà protagonista lo scienziato Stefano Mancuso, intervistato dalla giornalista Simona Regina sui temi di “Plant revolution”. «Mi ha sempre colpito lo stretto legame con la natura nelle opere di Hemingway, luoghi selvaggi e non toccati dall’uomo, luoghi allora inesplorati come il mare», ha dichiarato lo scienziato.

Condividi questo articolo!