Cambia l’Italia, cambiano le canzoni: spettacolo a S. Vito

12 Ottobre 2017

Leo Turrini

SAN VITO AL TAGLIAMENTO. La storia d’Italia attraverso le sue grandi canzoni, a partire da quelle del mitico Lucio Battisti: un progetto teatrale-musicale che sarà presentato in anteprima all’antico Teatro Sociale Arrigoni di San Vito al Tagliamento sabato 14 ottobre alle 21 con la prima data assoluta dello spettacolo “L’Italia che cambia… cantando”. Lo show è messo in scena dal gruppo musicale Bagliori di Luce, una delle più note cover band di Battisti d’Italia, insieme a due grandi nomi della cultura musicale della Penisola e non solo: Leo Turrini, scrittore e giornalista, considerato uno dei massimi esperti di sport e musica, biografo di Lucio Battisti ed Enzo Ferrari e riferimento di Sky Sport per la Formula Uno, e Giordano Mazzi, musicista ed arrangiatore, tra gli altri collaboratore di Vasco Rossi, Claudio Baglioni, Mina e Celentano. L’evento è organizzato e promosso dalla Pro loco sanvitese insieme al Comune di San Vito al Tagliamento. Per info e prenotazione biglietti: 0434-80251 (IAT sanvitese).

Bagliori di luce

“È per noi un grandissimo onore – ha spiegato Patrizia Martina, presidente della Pro San Vito al Tagliamento – organizzare con Bagliori di Luce questo spettacolo che è un viaggio nella storia italiana attraverso le canzoni più significative, con racconti e aneddoti del grande Leo Turrini accompagnato dal maestro Giordano Mazzi. Con grande piacere invitiamo a partecipare perché è davvero un evento esclusivo, capace di coinvolgere ed emozionare. Imperdibile per gli amanti della buona musica e per tutti color che amano rivivere i fatti recenti della nostra Italia”.

Giordano Mazzi

Lo show vivrà un’alternanza continua di canzoni, racconti ed aneddoti narrati da Leo Turrini, sull’Italia dal dopoguerra a oggi, con cenni particolari su come usi e costumi si siano modificati nel tempo, guidati da un filo conduttore che è quello delle canzoni che accompagneranno il passaggio da ieri ad oggi. Ogni racconto di Turrini diventerà così un suggerimento per i brani che verranno proposti da Mazzi e i Bagliori di Luce, riarrangiati in vesti attuali. A supportare graficamente lo spettacolo, una serie di immagini proiettate su un maxi-schermo, con filmati di particolari momenti storici. L’ideazione e la regia sono affidate a Luigi Buggio, tastierista e direttore artistico dei Bagliori di Luce; sul palco Tony Sette (Voce solista e chitarra acustica), Marzia Lucchetta (Voce solista), Cristian Colusso (Batteria), Marco Masat (Chitarra Elettrica) e Simone Corazza (Basso Elettrico).

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!