Caleidos, l’italiano per le mamme straniere è online

6 Maggio 2020

PORDENONE. Poco prima della sospensione scolastica causata dall’emergenza Covid-19, il Progetto Caleidos aveva avviato nei quattro Istituti Comprensivi di Pordenone altrettanti corsi di italiano gratuiti rivolti alle mamme. Quattro le docenti di lingua L2 messe a disposizione dalla Cooperativa sociale Itaca, ente capofila del progetto in Friuli Venezia Giulia. In tali occasioni le mamme potevano portare con sé anche bambini più piccoli, ai quali era dedicato uno spazio apposito gestito dall’Associazione Genitori Melarancia. Tali attività rispondevano al bisogno rilevato di rendere più efficace la comunicazione famiglia-scuola con i genitori stranieri e soprattutto con le madri, principali interlocutrici delle insegnanti e, spesso, meno abituate a comunicare in lingua italiana.

A seguito della sospensione di tutte le attività didattiche nelle scuole per l’emergenza Coronavirus, “alcune insegnanti della scuola dell’infanzia – spiega l’equipe della Cooperativa Itaca -, mentre preparavano materiale didattico per i bambini rimasti a casa e contattavano le famiglie, hanno chiesto a noi operatori di dare continuità a questo spazio dell’italiano per le famiglie. Le nostre colleghe, con tante idee e con il desiderio di potersi sperimentare anche a distanza, hanno pensato a modalità che potessero stimolare le mamme senza appesantire la vita familiare”. Il Progetto Caleidos propone, così, “L’italiano a casa”, una serie di brevi videolezioni di italiano da seguire comodamente a casa. Dopo il primo video di presentazione, seguiranno a cadenza bisettimanale via WhatsApp brevi videolezioni tematiche alle quali le mamme potranno rispondere con esercizi scritti o messaggi vocali direttamente dal proprio smartphone.

L’obiettivo principale è mantenere un legame in uno spazio di relazione prima che di apprendimento: sì ascoltare e parlare italiano e imparare, ma soprattutto restare vicine. La maggior parte delle mamme che avevano iniziato uno dei quattro corsi, sono già state contattate, hanno già ricevuto il video e lo hanno apprezzato. “E così, mentre nel cellulare di servizio piovono saluti e ringraziamenti, prepariamo una torta mentre pensiamo al prossimo video da inviare. Perché se c’è qualcosa che stiamo cercando di imparare è che, a voler far tanto, si rischia di stare fermi, ma anche il poco è grande cosa quando nutre con costanza e a lungo”.

Caleidos è un progetto rivolto ai bambini di età 0-6 anni e alle loro famiglie. Co-finanziato dall’impresa sociale Con I Bambini e guidato in Friuli Venezia Giulia dalla Cooperativa Sociale Itaca, vede la collaborazione di Comune di Pordenone, Comune di Cordenons, Asfo – Azienda sanitaria Friuli Occidentale, Istituti Comprensivi Pordenone Sud, Pordenone Torre, Rorai Cappuccini Pordenone, Pordenone Centro, Cooperativa Melarancia, Cooperativa Abitamondo, Associazione genitori Melarancia, Fondazione Well Fare.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!