Cafarnao, gli “strani” bambini del Medio Oriente

2 Aprile 2019

PORDENONE/UDINE. Dopo il sorprendente esordio alla regia con Caramel, la talentuosa regista libanese Nadine Labaki firma la regia di Cafarnao – Caos e miracoli per raccontare, ancora una volta, la complessa realtà contemporanea. Vincitore del Premio della Giuria a Cannes e candidato agli Oscar e ai Golden Globe 2018 come miglior film straniero, Cafarnao sarà presentato in anteprima nazionale domani mercoledì 3 aprile, a Cinemazero alle 20.45 e al Visionario di Udine alle 20.30. Prevendita biglietti attiva online e presso le casse dei cinema. L’anteprima rientra nell’iniziativa Cinemadays 2019, che dall’1 al 4 aprile permette la visione di tantissimi film a soli 3 euro!

Zain ha 12 anni e vive in uno dei quartieri più poveri di Beirut. Arrestato per aver commesso un grave reato, decide di portare in tribunale i suoi stessi genitori. L’accusa? Averlo messo al mondo. Ad interpretarlo Zain Al Rafeea, nato nel 2004 in Siria, e costretto a trasferirsi in Libano con la sua famiglia a causa della guerra. Zain, con la sua vicenda, racconta una storia universale, fatta di violenze e soprusi, ma anche di coraggio e ribellione ad un destino che sembra già segnato. “Ho incontrato dei bambini che non sono più tali – commenta la regista –. Se gli dai un giocattolo non capiscono cosa è, il loro sguardo è fisso, non provano più nulla, non ridono, non piangono, non parlano più. Molti di loro mi hanno detto che non avevano più voglia di vivere. ‘Che senso ha vivere se nessuno ti dice una parola gentile o ti dà un abbraccio prima di dormire’? mi hanno detto”.

Cafarnao è un film emozionante e struggente, dove anime diverse si incontrano, si uniscono e si ribellano ad un mondo pieno di caos, ma dove i miracoli sono ancora possibili.

Per maggiori in formazioni sulla programmazione consultare i sito www.visionario.movie e www.cinemazero.it

Condividi questo articolo!