Cacciatore di stelle: opere di Giancarlo Stacul in mostra

23 Maggio 2018

CORMONS. “Cacciatore di stelle” è il titolo della mostra dell’artista Giancarlo Stacul che avrà luogo al Museo civico del territorio di Cormons il 25 maggio, con inaugurazione alle 18 e presentazione a cura di Corrado Premuda.

La mostra si snoda in una vasta produzione che racchiude più di 100 opere fra pittura, scultura, grafica, installazioni e fotografia e attraversa vari periodi del lavoro quarantennale dell’artista. I contenuti trattati e le tecniche utilizzate si possono ricondurre ai filoni dell’iperrealismo, metafisico, concettuale e al surrealismo e affrontano argomenti ricchi di spunti in cui l’uomo e il suo destino sono al centro della produzione di Stacul. La ricerca delle nostre radici culturali e storiche, con un richiamo alle origini delle terre giuliane e friulane, sono affrontate con slancio poetico e trattano la memoria dei tempi antichi, portatori di saggezza e tradizione.

Molti sono i temi analizzati come la guerra, di cui in passato le nostre terre sono state protagoniste e, in diversi lavori, viene fatta una esplicita denuncia alle atrocità commesse dall’uomo e alle barbarie che ancora oggi nel mondo sono perpetrate. L’uomo tuttavia sa anche essere un “cacciatore di stelle” che aspira all’immortalità e a comprendere il mondo e l’universo e, forse, i lavori che racchiudono questo periodo dell’artista sono i più poetici, la parte in cui ognuno di noi si ritrova nella propria intimità.

Stacul è conosciuto per i suoi lavori di risalto internazionale; ha partecipato alle prestigiose Biennali Internazionali di Grafica di Lubiana, Katowice, Barcellona, Lodz dove ha ottenuto numerosi premi e riconoscimenti. Molte sue opere si trovano nei musei di arte contemporanea di Cracovia, Legnano, El Cairo, Sofia, Praga, Vancouver.

La mostra sarà aperta da venerdì 25 maggio fino al 24 giugno.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!