Caccia aperta agli adesivi per Un libro da consigliare

22 Ottobre 2020

GORIZIA. “Racconti adesivi” è il nome del progetto che il Consorzio Culturale del Monfalconese e il sistema bibliotecario BiblioGo!, nell’ambito delle proposte del programma regionale di promozione della lettura LeggiAmo 0-18, hanno messo in campo per dare una forte connotazione “urbana” e innovativa al concorso “Un libro da consigliare” e rafforzare la promozione della lettura tra i giovani. Il concorso quest’anno assume una dimensione regionale poiché si rivolge per la prima volta a tutti i ragazzi tra gli 11 e i 18 anni della regione Fvg.

L’iniziativa diventa un sistema di comunicazione e narrazione non tradizionale grazie al quale migliaia di sticker, disseminati nelle città della Regione, diventano un gioco di scoperta coinvolgente e uno strumento di promozione alternativo per raggiungere i giovani. L’iniziativa punta, infatti, sull’interazione digitale e sul fattore curiosità in modo da interessare i ragazzi e avvicinarli alla lettura in modo insolito. Inquadrando il codice QR con lo smartphone si può accedere all’ascolto della lettura del libro contenuto nell’adesivo, della durata indicativa di 30/60 secondi.

Dopo “Harry Potter e la pietra filosofale” e “Bianca come il latte, rossa come il sangue” che sono stati svelati nell’ambito del festival Geografie di Monfalcone tramite la distribuzione dei primi sticker agli studenti presenti, spuntano ora sul territorio regionale Racconti adesivi tratti da altri libri. La distribuzione e diffusione degli adesivi tra i ragazzi avviene grazie alla partecipazione attiva di alcune realtà preposte all’istruzione dei giovani, come le scuole, oppure legate al mondo dei libri, come le biblioteche e le librerie disseminate sul territorio regionale. I libri da cui sono state tratte le letture dei Racconti adesivi sono in tutto 17. Alcuni sono stati consigliati dai ragazzi durante le precedenti edizioni del concorso, altri sono stati accuratamente selezionati dai bibliotecari del sistema BiblioGO! tra i titoli che possono far presa sui giovani o che sono più in voga al momento.

Il progetto ha visto anche il coinvolgimento dei volontari del gruppo Lettori in Cantiere che hanno prestato la loro voce ai “Racconti adesivi” e i volontari del Servizio Civile Universale. Il concorso “Un libro da consigliare” 2020, che i Racconti adesivi vogliono promuovere, è rivolto ai ragazzi dagli 11 ai 18 anni che risiedono in Friuli-Venezia Giulia e consiste nel consigliare un libro attraverso un elaborato scritto, un’illustrazione, un video, una composizione musicale o una fotografia, entro domenica 8 novembre.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!