Cabina elettrica a Feletto abbellita dalla Street-Art

20 Settembre 2021

TAVAGNACCO. Si è da poco conclusa la quarta edizione del progetto di rigenerazione urbana realizzato dall’Associazione di Promozione Sociale Ideo in partnership con il Comune di Tavagnacco, l’Associazione Macross e Macchine Celibi soc.coop. InnovarC, un progetto nato nel 2017, volge al termine con la realizzazione dell’ultima opera di arte urbana realizzata dall’artista Mattia Campo Dall’Orto a Feletto Umberto (Tavagnacco) in via. M. Buonarroti, vicino al Parco Peep e alla Piscina Comunale. L’opera, realizzata su una cabina elettrica concessa da e-Distribuzione, nasce da una progettazione partecipata che ha coinvolto la comunità locale tramite questionari e sondaggi.

Mattia Campo Dall’Orto spiega: “Dalla recente distorsione delle dinamiche sociali ed economiche nasce l’idea di rappresentare le attuali trasformazioni relazionali nella comunicazione e nella produzione. Nell’opera vengono disegnate due mani alle prese con dei digital device, a sottolineare il ruolo delle nuove tecnologie nel mettere in collegamento le persone così come evidenziarne le ambiguità”. Aggiunge Marco Da Rin Bianco, presidente dell’Associazione di Promozione Sociale Ideo, capofila del progetto: “Nonostante le difficoltà di questo periodo pandemico, abbiamo voluto fortemente realizzare questo progetto ribadendo l’importanza delle pratiche di rigenerazione urbana grazie alla creatività della street-art”.

“Occasioni come questa – commenta l’assessore alle politiche giovanili del Comune di Tavagnacco, Giulia Del Fabbro – permettono ai giovani di osservare il territorio con gli occhi del cittadino attivo, di acquisire nuove competenze e di prendersi cura dei luoghi in cui abitano con gli strumenti e i linguaggi propri delle nuove generazioni. Opportunità di espressione e partecipazione di cui i giovani hanno bisogno e che il Comune sostiene anche grazie all’intervento di Cag e Ig Tavagnacco”.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!