Blu, primo disco di 5 Uomini ‘su cassa di morto’ a Cividale

6 Aprile 2017

CIVIDALE. Al Teatro Adelaide Ristori di Cividale venerdì si aprile alle 21 il gruppo Cinque Uomini sulla Cassa del Morto si esibirà presentando il primo disco, intitolato Blu. Accanto a tutti i brani contenuti in Blu, i musicisti eseguiranno anche altri pezzi di loro composizione, con chitarre acustiche, basso, violino, ukulele, batteria e tastiere. Nell’occasione saliranno sul palco anche alcuni musicisti esterni al gruppo, tra cui Alan Liberale e Manuel Pieniz alle percussioni e un “ospite molto speciale” alle tastiere. Per la serata è prevista anche la partecipazione dell’Orchestra d’Archi della scuola ArteGioia di Remanzacco, che si esibirà in tre brani tratti dal repertorio originale del gruppo. La serata è organizzata con il patrocinio del Comune di Cividale e grazie al sostegno di ComunicateCivi e Anbaradan.

Il gruppo musicale, in poco più di tre anni di attività, si è già esibito in numerose occasioni nel Friuli Venezia Giulia, tra cui l’apertura a Tre Allegri Ragazzi Morti, Officina della Camomilla e Creedence (in seguito alla vittoria al Ciao Luca Contest) e la partecipazione all’edizione 2015 di Folkest. Hanno partecipato alle ultime tre edizioni del Ferrara Buskers Festival (tra cui una come gruppo invitato) e nel 2016 sono stati finalisti al Premio Fabrizio de André. Con la loro musica cercano di unire il cantautorato italiano alle sonorità della musica popolare, in particolare irlandese, con influenze dal folk-rock britannico (Mumford and Sons, Coldplay) e dal folk italiano (Modena City Ramblers).

Il gruppo (composto da Alberto Corredig – Chitarra acustica, banjo, percussioni, voce; Francesco Imbriaco – Chitarra acustica, melodica, tastiere, percussioni, voce; Davide Raciti – Violino, ukulele, metallofono, percussioni, cori; Leonardo Duriavig – Basso, cori; Alberto Marinig – Batteria, Cajon, percussioni) canta spesso a più voci melodie semplici e allegre, ma anche intime e sentite. Con le loro canzoni, che parlano di vita quotidiana e di temi in cui tutti possono riconoscersi, puntano a coinvolgere ed emozionare il pubblico, con semplicità ed energia.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!