Biden, il Papa e la politica Se ne parla a R-evolution

14 Dicembre 2020

Joe Biden e Papa Francesco

PORDENONE. Il turnover alla presidenza Usa e le sue ricadute per il mondo, indagati dal punto di vista cattolico e in rapporto alle iniziative di politica internazionale dello Stato del Vaticano: dopo John Fitzgerald Kennedy, Joe Biden è il secondo presidente cattolico nella storia della Casa Bianca e della sua fede non ha mai fatto mistero. Papa Bergoglio non ha fatto mancare il suo messaggio di felicitazioni, schiudendo prospettive di lavoro comune su temi globali, dal clima ai diritti umani. Ma al varco della realpolitik, questioni determinanti attendono Biden, soprattutto in politica interna: pena di morte e lobby delle armi, flussi migratori e allarme sicurezza, povertà diffusa e politiche fiscali, e soprattutto l’ipotesi del finanziamento federale alle politiche di sostegno all’aborto sono variabili con cui il neo-eletto presidente dovrà fare i conti, sin dalle prime fasi della sua azione di governo.

Proprio di questi temi, con un’ampia analisi che toccherà anche argomenti di stretti attualità – dalla annunciata visita in Iraq di Papa Francesco alla pubblicazione del libro del Santo Padre “Ritorniamo a sognare. La strada verso un futuro migliore” (Piemme) – tratterà il Direttore del quotidiano Avvenire Marco Tarquinio nel prossimo appuntamento di R-evolution Digital edition 2020, martedì 15 dicembre, come sempre dalle 18 sul sito e sulla pagina facebook del Teatro Verdi di Pordenone e in replica mercoledì 16 dicembre su Il 13Tv, subito dopo il notiziario delle 19.

Marco Tarquinio

Sarà l’occasione per stimare potenziali sinergie ma anche piccole possibili criticità di rapporto fra i nuovi Stati Uniti e il Vaticano: «Build back better», ovvero «ricostruire meglio» è senz’altro un comune denominatore che unisce saldamente le visioni di Papa Bergoglio e di Joe Biden, determinati a sviluppare le soro sintonie in direzione di un futuro con minori diseguaglianze. Ma dietro l’angolo ci sono anche i diversi atteggiamenti nei confronti della Cina, con cui lo Stato del Vaticano ha da poco rinnovato un Accordo operativo legato alla nomina dei Vescovi.

R-evolution. Cronache dal futuro del mondo è il format di Lezioni di storia del nostro tempo promosso dal Teatro Verdi Pordenone a cura dell’Associazione Europa Cultura, interamente dedicato al “Turnover” nel pianeta virale. La Digital Edition 2020 trova il sostegno dell’ufficio EuropDirect del Comune di Pordenone e di web partner Esploratori Culturali Cgn e ha il patrocinio dell’Ordine dei Giornalisti del Friuli Venezia Giulia. Tutti gli interventi saranno poi consultabili sul canale YouTube del Teatro Verdi Pordenone.

Marco Tarquinio, classe 1958, umbro di Assisi, è il direttore responsabile di Avvenire dal 2009. Esperto di politica interna e internazionale, inizia la carriera nella sua regione nel 1981, lavorando al settimanale “La Voce” e al “Corriere dell’Umbria”. È stato notista e capo del servizio politico del “Tempo” e, prima ancora, della catena di quotidiani locali “La Gazzetta”. Per quindici anni editorialista politico di “Avvenire”, ha guidato, da caporedattore, sia la Redazione centrale di Milano sia la Redazione romana del quotidiano nazionale d’ispirazione cattolica.

Condividi questo articolo!