Attilio Snidero operaio, comunista, sindacalista

27 Aprile 2017

TORVISCOSA. Non si fermano le attività del CID di Torviscosa: a neanche un mese dall’apertura della stagione 2017, sabato prossimo (ore 17.30) si inaugura già una nuova esposizione temporanea dedicata a una delle figure storiche del sindacato della Bassa friulana, Attilio Snidero. Nato nel 1923, Snidero comincia a lavorare a Torviscosa nel 1940, in un primo tempo per conto della Rizzani, che in quel momento sta costruendo la seconda parte dello stabilimento industriale, e poi, nel dopoguerra, direttamente per la SNIA SAICI. Nel frattempo ha vissuto la guerra, prima come soldato dell’esercito italiano fino all’8 settembre 1943 e poi come partigiano. Nel 1946 si iscrive al Partito Comunista Italiano e negli anni seguenti è una delle figure più attive nel gruppo di giovani sindacalisti all’interno della SAICI, per la quale lavorerà fino alla pensione, nel 1980.

Durante la sua lunga e appassionata attività politica e sindacale, Snidero raccoglie e conserva con cura volantini, fotografie, articoli di giornale, comunicazioni della SAICI e del sindacato. Alla sua morte, la famiglia consegna questo vasto archivio personale all’amico e compagno di partito Carmelo Contin, a sua volta un personaggio di riferimento del movimento operaio e della politica nella Bassa friulana e di rilievo anche per la politica regionale per il ruolo ricoperto all’interno del PCI. Contin comincia a cercare un organismo adeguato a cui affidare questa documentazione e lo trova, infine, nel Comune di Torviscosa, non soltanto perché questa sembra essere la destinazione più naturale per l’archivio Snidero, ma anche perché in questi anni Torviscosa ha dato prova di voler gestire e di saper valorizzare il patrimonio documentario che è testimonianza della sua storia.

“Questo archivio rappresenta una grande importanza per Torviscosa, la cui storia finora è stata raccontata quasi esclusivamente dal punto di vista dell’azienda – commenta Mareno Settimo, assessore alla Cultura e curatore della mostra. “Materiali come questi consentiranno invece di ricostruire anche l’attività e le lotte degli operai, di presentare il loro punto di vista, di raccontare le loro aspettative”. L’esposizione, che sarà inaugurata sabato 29 aprile alle 17.30, è quindi una mostra documentaria, costituita da alcuni dei materiali di Snidero. Ad inaugurarla, accanto agli amministratori di Torviscosa e alla famiglia Snidero, ci sarà naturalmente anche Carmelo Contin. A seguire, per concessione della RAI Friuli Venezia Giulia verrà proiettato il celebre documentario “Primo maggio a Cervignano” che Giuseppe Zigaina ha realizzato nel 1953.

La rassegna sarà visitabile fino al 9 luglio con i seguenti orari: sabato 15– 19 / domenica 10 – 19. Apertura straordinaria anche lunedì 1 maggio, ore 15–19. Ingresso gratuito.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!