Una prima assoluta al Festival di musica sacra

1 Novembre 2017

Slovenski Oktet

PORDENONE. In prima assoluta, nell’ambito della XXVI edizione del Festival Internazionale di Musica Sacra, debutta a Pordenone “Elegia”, la partitura firmata dal compositore goriziano Federico Gon, dedicata all’opera di Rilke e realizzata su commissione del festival. Proprio questo spartito sarà al centro del concerto affidato al celebre Slovenski Oktet, l’Ottetto vocale Sloveno, integrato per l’occasione dall’organista Urška Vidic e dal sassofonista Dejan Prešiček, di scena venerdì 3 novembre alle 20.45 nel Duomo Concattedrale San Marco di Pordenone. Il concerto offrirà un confronto fra le recentissime composizioni sacre di giovani autori sloveni, come Andrej Makor e Ambrož Čopi con la sua “Missa pro Pace” e il nuovo lavoro di Federico Gon per coro virile e sax soprano, appositamente commissionato dal Festival, quindi in prima esecuzione assoluta, che elabora liberamente il testo della prima elegia duinese di Rilke, il cui incipit grida la limitatezza dell’uomo dinanzi al mistero metafisico. L’ingresso è libero, info www.centroculturapordenone.it/

Dodici concerti, tre grandi mostre sul territorio, una giornata di studio sui temi della pace e cinque mostre per le scuole regionali, affidate a talentose illustratrici: fino al 16 dicembre è di scena il Festival promosso da PeC, Presenza e Cultura, con la Regione, per la direzione artistica di Franco Calabretto e di Eddi De Nadai. Sostengono e collaborano al Festival Fondazione Friuli, BCC Pordenonese, Diocesi Concordia Pordenone, Fondazione Buon Samaritano, Comune di Pordenone.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!