Assemblea Poste Italiane: ok al bilancio ’19 e nomina CdA

15 Maggio 2020

ROMA. Si è riunita oggi a Roma, sotto la presidenza di Maria Bianca Farina, l’Assemblea ordinaria degli Azionisti di Poste Italiane S.p.A. (“Poste Italiane”). Ai sensi dell’art. 106, comma 4, del Decreto Legge 17 marzo 2020, n. 18 (convertito in Legge 24 aprile 2020, n. 27), l’intervento degli Azionisti in Assemblea ha avuto luogo esclusivamente tramite il Rappresentante Designato ex art. 135-undecies del Decreto Legislativo 24 febbraio 1998, n. 58 (“TUF”), a cui sono state conferite anche deleghe/subdeleghe ai sensi dell’art. 135-novies del Tuf, in deroga all’art. 135-undecies, comma 4, del Tuf.

L’Assemblea ha innanzi tutto approvato il bilancio di esercizio di Poste Italiane al 31 dicembre 2019 e presentato il bilancio consolidato. Su proposta del Consiglio di Amministrazione è stato quindi approvato un dividendo complessivo per l’intero esercizio 2019 pari a 0,463 euro per azione e deliberata la distribuzione di 0,309 euro per azione quale saldo del dividendo, tenuto conto dell’acconto di 0,154 euro per azione già pagato nel mese di novembre 2019. Tale saldo del dividendo verrà messo in pagamento, al lordo delle eventuali ritenute di legge, a decorrere dal 24 giugno 2020, previo stacco della cedola n. 6 in data 22 giugno 2020 e record date (ossia data di legittimazione al pagamento del dividendo) in data 23 giugno 2020.

L’Assemblea ha inoltre nominato il nuovo Consiglio di Amministrazione – il cui mandato scadrà in occasione dell’approvazione del bilancio dell’esercizio 2022 – che sarà composto da: Maria Bianca Farina, nominata quale Presidente); Matteo Del Fante; Giovanni Azzone; Bernardo De Stasio; Daniela Favrin; Davide Iacovoni; Mimi Kung; Elisabetta Lunati; Roberto Rossi. Le liste di provenienza e i profili professionali dei componenti il nuovo Consiglio di Amministrazione sono reperibili sul sito internet aziendale www.posteitaliane.it. L’Assemblea ha altresì fissato il compenso del Presidente del Consiglio di Amministrazione in 60.000 euro lordi annui e quello di ciascuno degli altri Consiglieri in 40.000 euro lordi annui.

L’Assemblea ha quindi:
– approvato, con voto vincolante, la politica di remunerazione adottata dalla Società per l’esercizio 2020 in materia di remunerazione degli Amministratori, del Direttore Generale e dei Dirigenti con responsabilità strategiche, comprensiva delle linee guida sulla politica in materia di remunerazione e incentivazione 2020 del Patrimonio BancoPosta;
– espresso voto favorevole, di carattere non vincolante, sulla relazione sui compensi corrisposti nel corso dell’esercizio 2019;
– approvato il Piano di incentivazione 2020, basato su strumenti finanziari, destinato al personale più rilevante del Patrimonio BancoPosta.

Da ultimo, su proposta del Collegio Sindacale, l’Assemblea ha poi deliberato di adeguare il compenso da riconoscere alla PricewaterhouseCoopers SpA – società incaricata di svolgere la revisione contabile per il novennio 2011-2019 – per l’esercizio 2019 a seguito dell’entrata in vigore di alcuni nuovi principi contabili.

Per maggiori informazioni:
Poste Italiane S.p.A Investor Relations
Tel. +39 0659584716
Mail: investor.relations@posteitaliane.it
Poste Italiane S.p.A. Media Relations
Tel. +39 0659582097
Mail: ufficiostampa@posteitaliane.it
www.posteitaliane.it

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!