Arte con i fiori nella mostra in Prefettura a Udine

31 Maggio 2016

UDINE. Un omaggio agli udinesi in occasione della Festa della Repubblica. La Scuola Fioristi del Friuli Venezia Giulia, eccellenza regionale, ha allestito, per la prima volta, una mostra d’arte floreale a palazzo Capellani, sede di rappresentanza della Prefettura di Udine. L’esposizione si chiama “Emozioni… dai fiori” e sarà ufficialmente aperta giovedì 2 giugno, alle 10, a Palazzo Capellani, nel capoluogo friulano. Grazie alla disponibilità del Prefetto di Udine, Vittorio Zappalorto, saranno esposte vere e proprie opere d’arte realizzate interamente con i fiori.

floral designer«Il pubblico – spiega Rossella Biasiol, presidente della Scuola Fioristi del Friuli Venezia Giulia – potrà ammirare una serie di opere d’arte floreale realizzate interamente con materiali naturali, spontanei e coltivati. Abbiamo realizzato grandi composizioni floreali e sculture con foglie essiccate e fiori freschi. Sarà possibile anche ammirare tavole abbellite e impreziosite con imponenti strutture floreali. Il tutto è stato inserito nel contesto storico di Palazzo Capellani, una location d’eccellenza, dove peraltro, lo scorso 6 maggio, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella si è fermato per il pranzo. Non senza orgoglio ci teniamo a ricordare che è stata la nostra scuola ad abbellire il tavolo per il pranzo del Presidente. Ora siamo nuovamente ospiti del Prefetto, che ringraziamo per la disponibilità».

E’ la prima volta che la Scuola Fioristi del FVG, che ha sede a Isola Morosini, nel Comune di San Canzian d’Isonzo, realizza una mostra personale d’arte floreale. «Di comune accordo con il Prefetto Zappalorto – aggiunge Rossella Biasiol – abbiamo deciso di dedicare questa mostra ai cittadini: vuole essere un omaggio che la nostra scuola fa alla cittadinanza in occasione della Festa della Repubblica, che si festeggerà il 2 giugno. Questa iniziativa, inoltre, può diventare uno strumento attraverso il quale le persone possono accrescere le loro conoscenze per quanto concerne il mondo floreale».

L’esposizione è stata realizzata anche grazie alla preziosa collaborazione della Carnica Arte Tessile di Villa Santina. Il responsabile, Bepi Tognon, ha messo a disposizione i tessuti e i tovagliati per preparare i tavoli. «La Carnica Arte Tessile – sottolinea la presidente della Scuola Fioristi del Fvg – è l’erede riconosciuta delle tradizioni tessili carniche, che ebbero il loro massimo splendore nel ‘700 con l’antica fabbrica di Jacopo Linussio, durante il governo della Serenissima Repubblica di Venezia». La mostra si potrà visitare dal 2 al 4 giugno, come detto a Palazzo Capellani, in piazza Primo Maggio, al civico 38, dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 18.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!