Arrivano quei matti di Familie Flöz (anche per adulti!)

18 Marzo 2022

UDINE. Chi non è si è ancora immerso nel mondo divertente e squinternato di Familie Flöz, ha finalmente l’opportunità di vivere un incontro ravvicinato con il suo magico universo. Domenica 20 marzo alle 18 è infatti in programma, al Giovanni da Udine, Teatro Delusio, spettacolo inserito nella rassegna Teatro Insieme e indicato per adulti e ragazzi dagli 11 anni in su.

Accolta con successo nei teatri di tutti i continenti, Familie Flöz ha fatto delle maschere sproporzionate indossate in scena il proprio tratto distintivo dando vita a spettacoli dallo stile inconfondibile, comici e nello stesso tempo pervasi di quella sensibile poesia che deriva dall’accettazione dell’umana fragilità. Così è anche Teatro Delusio che gioca con le innumerevoli sfaccettature del mondo teatrale. Mentre la scena diventa backstage e il backstage è messo in scena, Bob, Bernd e Ivan tirano a campare dietro le quinte. Sono tre aiutanti instancabili, divisi dal luccicante mondo del palcoscenico solo da un misero sipario e lottano per realizzare i propri sogni…

Con la vivezza delle maschere, le fulminee trasformazioni, costumi raffinati e suoni e luci dal sapore magico, i tre attori, che in scena interpretano 29 personaggi diversi, danno vita a «una magistrale commedia, espressiva, struggente e allo stesso tempo piena di gioia» – così l’ha definita The Guardian  – che coinvolgerà il pubblico nell’irresistibile mondo Flöz  F z, senza parole ma carico di misteriosa comicità.

Familie Flöz è nata in Germania nel 1994 da un’idea di Hajo Schüler e Markus Michalowski. Insieme a un gruppo di studenti di recitazione e mimo della Folkwang- Hochschule di Essen i due artisti si sono lanciati nella sperimentazione realizzando maschere di grandi dimensioni e molto particolari. Fissato il loro quartier generale a Berlino, il gruppo – composto da attori, ballerini, registi, acrobati, mascherai, costumisti, clown, prestigiatori e drammaturghi provenienti da nazioni diverse – ha scelto di rinunciare alla parola a favore di performance visive, maschere, suoni e musica.

Familie Flöz non si compone per scelta di un cast regolare: ogni spettacolo infatti si rapporta a un nuovo gruppo di lavoro secondo un processo creativo collettivo in cui tutti gli attori diventano autori. “Le tipiche maschere che utilizziamo – hanno detto gli artisti – sono strumenti essenziali per lo sviluppo dei personaggi e degli intrecci drammatici. Come i testi scritti, le maschere non hanno solo una forma ma anche un contenuto”.

 

Biglietteria

Gli sportelli di via Trento 4 sono aperti dal martedì al sabato (escluso festivi) dalle 16 alle 19. Domenica 20 marzo la biglietteria del Teatro sarà aperta dalle 16.30 fino all’inizio dello spettacolo. Gli acquisti come di consueto possono essere gestiti anche online sul sito www.teatroudine.it o www.vivaticket.it.

Accesso in sala

In ottemperanza alle più recenti disposizioni, per l’accesso in sala rimangono obbligatori il green pass rafforzato e l’utilizzo della mascherina ffp2.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!