Arlecchino Errante: una via crucis laica nel parco con Tsu

29 Settembre 2020

PORDENONE. Prosegue a Pordenone il Festival de L’Arlecchino Errante della Scuola Sperimentale dell’Attore, che quest’anno ha come tema “Forme di Vita”: un inno alla resilienza al tempo del coronavirus. Mercoledì 30 è la volta di uno spettacolo “a stazioni”, una sorta di via crucis laica, nel Parco della Madonna Pellegrina a Pordenone. Il Collettivo Tsu – Teatro Sosta Urbana di Udine, prodotto dal Teatro della Sete, presenta attori indipendenti della regione in Cadute, un tema comune a molti, attraverso cui a poco a poco il parco diventa il paesaggio interiore di ciascun spettatore. Repliche alle ore 18, 19 e 20,30, per trenta spettatori alla volta. Prenotazione al n.351 8392425.

“Forme di Vita – spiega il direttore artistico del festival Ferruccio Merisi – ha selezionato questo spettacolo per il suo geniale utilizzo dello spazio e del tempo nel pieno rispetto delle cautele sanitarie di attualità, con il risultato di una proposta di percezione, a favore dello spettatore, visionaria e ludica, e insieme meditativa. Il Collettivo Tsu, che da anni coltiva questo tipo di poetica e di linguaggi, riunisce molti artisti del teatro indipendente udinese. Senza rinunciare alla propria diversità, ognuno si accorda in una gradevole e promettente Koiné creativa, che diventa anche solidarietà e propensione alla pluralità”.

Lo spettacolo Cadute è di e con Chiara Benedetti, Andrea Collavino, Serena Di Blasio, Caterina Di Fant, Lucia Linda, Klaus Martini, Nicoletta Oscuro, Giulia Pes, Riccardo Pes, Valentina Rivelli, Hugo Samek, Aida Talliente.

Condividi questo articolo!