Aratos Trio, tra musica colta e popolare. A Ravascletto

2 Agosto 2017

RAVASCLETTO. Per Carniarmonie sarà l’Aratos Trio il protagonista del concerto di venerdì 4 agosto alle 20.45 nella chiesa di San Matteo a Ravascletto. Al clarinetto Mlhailo Samoran, al violino Katarina Popović e al pianoforte Vanja Šćepanović, per un concerto che mette insieme l’Ungheria di Bela Bartok, l’America di Schickele, l’Armenia di Arutiunian e l’Italia di Menotti. Trii dalla diversa concezione formale e tutti ascrivibili al Novecento, per una parabola etnomusicologica dai tratti distintivi e contemporanei. Di Bartok Contrasti, di Schickele Serenata per tre danze, di Arutiunian Suite per trio, infine di Menotti Trio per violino, clarinetto e pianoforte.

A concepire questo programma di chiara ispirazione folklorica, proiettata in una dimensione ora colta ed ora popolare, è l’Aratos Trio, una formazione la cui vocazione è la diffusione di repertori musicali per questo organico, non così frequente. Tutti professionisti usciti brillantemente dal Conservatorio e dalla Facoltà di Musica dell’Università di Belgrado, sono particolarmente apprezzati e richiesti per l’esecuzione di composizioni del XX e XXI secolo. Molto noto in Serbia, l’Aratos Trio è spesso invitato ad esibirsi in sale, teatri e festival nelle maggiori città europee. Concerto ad ingresso gratuito.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!