Aquileia e Terzo unite contro la violenza sulle donne

22 Novembre 2017

Solo cuore

AQUILEIA. Il 25 novembre ricorre la giornata mondiale per l’eliminazione della violenza contro le donne: un appuntamento che gli assessori alla cultura delle amministrazioni di Aquileia e di Terzo di Aquileia hanno deciso di celebrare attraverso una rassegna comune e condivisa. “L’ottimo rapporto di collaborazione che si è instaurato tra i due assessorati – spiega l’assessore della ‘città romana’, Luisa Contin, – ha permesso di affrontare insieme una tematica che merita di essere trattata con grande sensibilità. Così facendo, vorremmo rendere evidente che la differenza di genere è una ricchezza e va compresa e rispettata; il nostro contributo rappresenta solo una parte della nostra lotta quotidiana contro la violenza, non solo di genere, nella società in cui viviamo”.

“Siamo amministratrici – continua l’assessore di Terzo di Aquileia, Giulia Bidut –, ma prima di tutto donne e crediamo sia fondamentale utilizzare i nostri ruoli per dare visibilità a temi che non sono facili da affrontare. Pur vivendo in una società moderna, essere donna è ancora complicato; è palese che non esista una vera e propria parità di genere. Esiste invece un mondo sommerso da un’omertà assordante, ma profondamente insito nella nostra società, nel quale donna è sinonimo di inferiorità e pertanto la violenza sembra essere meritata. Ebbene, con questo progetto vogliamo far emergere queste problematiche e dare giusta dignità lavorando sulla sensibilità”.

“Ed è da queste riflessioni che nasce la rassegna ‘Toccate nel cuore’, un percorso tra arte e musica, le due forme culturali più efficaci per smuovere le corde delle emozioni e dei sentimenti” – spiega Daniela Di Gennaro, curatrice del progetto. “Inizieremo giovedì 23 novembre alle 20.30 in sala Romana di Aquileia – spiega Luisa Contin – con il concerto di Edoardo De Angelis, ‘Non ammazzate Anna’. L’autore presenterà le sue più belle canzoni dedicate alle donne, ne uscirà una serata di forte sensibilizzazione sulla viva esigenza di dire basta alla violenza sulle donne”. “Terzo di Aquileia invece – racconta Giulia Bidut – ospiterà dei laboratori artistici e creativi dedicati a fasce di età diverse, che avranno l’obiettivo di creare dei percorsi di riflessione sui sentimenti e sui rapporti umani”.

Queste esperienze espressive verranno guidate da professionisti come gli artisti Giovanni Fomoni e Clara Luiselli e da Daniela De Gennaro, esperta d’arte e coordinatrice dell’intero progetto. I laboratori si terranno in quattro giornate diverse 25 e 26 novembre e 2 e 3 dicembre a seconda delle diverse tematiche trattate. “La realizzazione di questo progetto è stata possibile solo grazie alla collaborazione con IOTUNOIVOI DONNE INSIEME – centro antiviolenza -, un‘associazione che da anni cerca di aiutare le donne a uscire da situazioni di violenza e con cui abbiamo partecipato a un bando della Regione per promuovere le iniziative culturali contro la violenza di genere. Tale associazione sarà presente sabato 2 dicembre alle 18 nella Fattoria Clementin di Terzo di Aquileia, durante la performance e il laboratorio ‘Le parole che non ti ho detto’, condotto dall’artista Clara Luiselli; le parole in sospeso troveranno un corpo entro il quale depositarsi o prendere voce”. Per l’occasione l’artista chiede a tutti i partecipanti di indossare abiti scuri meglio se neri con un accessorio rosso.

“Siamo molto orgogliose di questa rassegna – concludono le tre curatrici – “in quanto il progetto è stato realizzato grazie ad una grande sinergia tra donne con l’obiettivo di arrivare a toccare il cuore di tutti i membri delle nostre comunità in maniera trasversale”.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!