“Aperta la caccia” ai biglietti per Stefano Bollani a Sacile anteprima di Volo del Jazz

6 Ottobre 2020

Stefano Bollani

SACILE. E’ già caccia ai biglietti per il doppio concerto (formula che permette l’accesso a un pubblico più ampio, viste le restrizioni legate all’emergenza Covid) che uno dei più noti e amati pianisti di jazz italiani, Stefano Bollani, terrà nel teatro Zancanaro di Sacile il 16 ottobre, (alle 19 e alle 21.30) dedicato al suo nuovo progetto musicale in cui rilegge la celebre colonna sonora di “Jesus Christ Superstar”. Si è infatti aperta la prevendita sul circuito Vivaticket (info +39 3516112644 / ticket@controtempo.org) dell’anteprima fuori abbonamento alla 16^ edizione della rassegna Il volo del jazz, organizzata da Circolo Controtempo con la direzione artistica di Loris Nadal, fra Sacile e Pordenone. Bollani, sempre molto atteso, porterà al Volo del jazz la sua personale rivisitazione del capolavoro di Lloyd Webber e Rice. Una versione totalmente inedita e interamente strumentale per pianoforte solo: improvvisando sui motivi originali e sulle canzoni, Bollani segue il suo guizzo giocoso e il suo spirito musicale, formato dai tanti generi e incontri che hanno forgiato il suo linguaggio musicale. Per omaggiare e per far sì che la sua musica trasmetta il calore e la profondità dei personaggi di Jesus Christ Superstar, il pianoforte è intonato a 432 Hz, una scelta inusuale che permette di restituire un suono caldo, suadente, profondo e al tempo stesso limpido.

Prevendita aperta non solo per Bollani, ma per tutti i concerti in programma al festival, fino al 18 dicembre, con i grandi nomi del jazz italiano e internazionale. Fra gli appuntamenti in calendario “Zorro”, di Francesco Bearzatti, che con il suo Tinissima quartet porterà per la prima volta sul suo palco il live painting di Davide Toffolo dei Tre Allegri Ragazzi Morti, l’omaggio a Gato Barbieri di Daniele Sepe con la strepitosa batteria di Hamid Drake, il tributo a Charlie Parker di Francesco Cafiso con il 4et & strings e l’Accademia musicale Naonis, gli echi e i ritmi dell’Africa con Gabin Dabiré, il ritorno del groove irresistibile di Manu Katchè, il pianista finlandese Iiro Rantala,“fenomeno naturale sui tasti” e il viaggio cosmico del quintetto capitanato da Gianluca Petrella.

Sempre il 16 ottobre, nel ”Bollani day”, si terrà anche la prima fra le iniziative collaterali al festival: nell’ambito del progetto Jazz&Wine Italia, il Jazz&Wine Day, alle 17.30, nella Tenuta Vistorta, Sacile, in occasione della giornata internazionale dell’alimentazione. Controtempo celebrerà la giornata con un’esibizione musicale e pittorica di Oreste Sabadin. Il pubblico potrà seguire il processo della realizzazione estemporanea di una nuova opera, dialogare con l’artista e, infine, brindare insieme con i vini di tenuta Vistorta.

Tutti i dettagli su www.controtempo.org

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!